“Le parole scomparse”: domenica a Tursi la presentazione del libro di Pino Rovitto

Nel terrazzo della Casa Museo Albino Pierro serata culturale per discutere di dialetto

Nell’incantevole terrazzo della Casa Museo “Albino Pierro”, domenica 11 agosto alle ore 20,00, ci sarà la presentazione del libro di Pino Rovitto “Le parole scomparse. Dizionari innamorati senisari e lucani”. Un testo ricco di curiosità dialettologiche, culturali, e soprattutto umane e suggerisce una ricerca, un percorso che, attraverso i mondi nascosti delle parole dei dialetti, guida il lettore verso mille scoperte, verso una sintassi accettabile della vita.
“Le parole scomparse” è un libro che, attraverso la contaminazione di generi – il saggio, la memorialistica filologica, la meta-narrazione e la poesia – fa parlare la realtà e ci aiuta a dare senso al passato e, soprattutto, al futuro. Tutte le parole non più nominate si rattristano, iniziano a sentirsi abbandonate e, alla fine, solitarie, muoiono. Poi un bel giorno qualcuno, pronunciandole, può richiamarle in vita: obbligarle a reagire, a rimettersi in gioco, a svegliarsi dal loro lungo sonno, a tornare a illuminare, di nuovo, il nostro orizzonte.
La casa di Albino Pierro

Rovitto, sociologo e scrittore di origini lucane (di Senise), è tra i vincitori della sesta edizione del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”. Nel corso della serata interverranno: Franco Ottomano, presidente del Centro Studi e del Parco Letterario Albino Pierro, Dino Romano, presidente associazione culturale Radici Motrici, Salvatore Cosma, sindaco di Tursi, Filippo Gazzaneo, docente di Filosofia e critico letterario, e Patrizia Del Puente, docente di Dialettologia e Linguistica dell’Università di Basilicata. Modera la serata Salvatore Verde, giornalista e storico locale. L’evento è organizzato dal Centro Studi e Parco Letterario Albino Pierro e dall’associazione Radici Motrici.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*