ITINERARI DEL GUSTO, LA SPESA IN CAMPAGNA E’ UNA SANA ABITUDINE

Anche in Basilicata il mese di agosto è quello clou per le sagre di prodotti alimentari. La Cia-Agricoltori insieme a Donne in Campo ed Orto Sociale ha definito un cartellone di iniziative battezzate gli “ITINERARI DEL GUSTO” con  l’obiettivo di promuovere la cultura del CIBO attraverso tre appuntamenti tematici. 

7 agosto GRASSANO, ECCELLENZE LUCANE oltre 25 produttori/espositori si raccontano a Peppone Calabrese in diretta, grazie la presenza di un maxischermo sul palco, una regia e video-operatori. Lavoratori agrididattici con Orto Sociale e gastronomici con le NonneChef,  momenti di show cooking e comicità “alimentare” con Dino Paradiso. 

9 agosto TRICARICO, IL GUSTO DELLA RURALITA’ con giochi, rappresentazione antichi mestieri e arti contadine, laboratorio intergenerazionale con le Nonne Chef, stand enogastronomici con sagra del cutturidd’ (pastorale) e la musica tradizionale di Antonio Guastamacchia ai piedi della scenografica Torre Normanna che sembra dominare il paese.

17 agosto ROTONDELLA, MEDI FOOD “quante storie per mangiare” Peppone Calabrese, Pino Aprile, Annibale Formica (Presidente Comunità del Cibo del Pollino) e tanti altri ospiti locali in un Talk Show di comunità racconteranno storie di cibo e donne al sud. In contemporanea momenti di “taste show” coordinati dalle “casalinghe di Grassano, Tricarico e Rotondella” e dalle “Nonne Chef”. Una lunghissima tavola sul Belvedere (Rotondella soprannominata Balcone dello Jonio per la vista che spazia da Taranto alla Calabria), perchè a tavola si mangia, si parla, si mettono insieme esperienze e differenze. Attraverso il cibo possiamo scoprire la nostra storia personale e,  attraverso l’incontro e la condivisione, anche quella collettiva. Dalla tavola passano gusti e sapori, figli e figliastri di una cultura contadina ancora forte al sud e che merita di essere celebrata e raccontata. Quale modo migliore di un itinerario del gusto che guarda Matera dai suoi paesi di collina

“In tale contesto, il ruolo delle donne e, in particolare, delle nonne diventa estremamente strategico. Il trinomio donne, cibi tipici e agricoltura costituisce un tesoro da custodire e valorizzare non solo nell’ambito del rapporto agricoltura-alimentazione ma anche verso il rilancio competitivo e sociale delle campagne italiane.  

Ciò è particolarmente vero per un territorio come quello lucano, dove le tradizioni legate all’agricoltura, la riscoperta delle ricette culinarie di un tempo e la valorizzazione degli antichi mestieri, sono elementi di forza su cui scommettere e investire” Dino Scanavino Presidente Nazionale CIA Agricoltori Italiani   

Le giornate sono organizzate da Donne In Campo, CIA e Orto Sociale con la collaborazione dei numerosi partner.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*