Presentato a Potenza accordo CONunibas e Associazione Italiana Giovani per L’UNESCO per la formazione nelle “industrie culturali e creative”

Attività di informazione, formazione, orientamento e progettazione per i giovani, incrociando domanda e offerta a livello regionale, nazionale ed europeo, “con particolare riferimento alle industrie culturali e creative”: è l’obiettivo del protocollo nazionale d’intesa firmato nel pomeriggio, a Potenza, dall’amministratore delegato del Consorzio CONunibas dell’Università della Basilicata, Antonio Candela, e dal rappresentante regionale per la Basilicata dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, Luigi Zotta.
Il consorzio CONunibas – coordinatore dei centri universitari Comincenter di Potenza e Matera – e l’Associazione Italiana Giovani per L’UNESCO hanno quindi firmato un’intesa di cooperazione per favorire queste attività, e sancire quindi l’inizio di azioni condivise che i due partner metteranno in campo a partire dalle prossime settimane. Il Consorzio CONunibas coordinatore dei centri Comincenter all’interno dei Campus Universitari di Matera e Potenza, già svolge da anni attività di informazione e orientamento al lavoro, corsi di formazione e workshop sulle nuove professioni ed è spazio di co-working e matching che ad oggi conta su una community lucana di oltre 1.500 iscritti tra studenti, freelance, associazione e PMI. Il Comitato Giovani UNESCO, composto da oltre 300 giovani tra i 20 e i 35 anni, fra cui studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori: si prefigge di supportare le attività della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione, promuovendone progetti, valori e priorità nelle comunità locali. “L’accordo sancisce – ha spiegato Candela – una collaborazione di fatto nelle azioni, nata da un anno e mezzo, con il fine ultimo di costruire opportunità. Da settembre programmeremo attività congiunte, per sviluppare da subito un’azione pilota che sarà raccontata a livello nazionale da Unesco Giovani. Questo accordo con l’associazione nazionale è per noi motivo di grande orgoglio e ringraziamento, per continuare nella direzione di costruire relazioni e reti per migliorare le attività del Comincenter nella rete europea degli hub creativi”. “Siamo orgogliosi – ha detto Zotta – di aver stabilito una sinergia importante con una realtà attiva su temi quali la formazione, il lavoro e le relative opportunità legate anche al comparto dell’industria culturale e creativa. Inizia oggi un percorso di collaborazione che porterà sicuramente un valore aggiunto alle possibilità che i nostri giovani potranno sfruttare per valorizzare competenze, realizzare sogni e finalizzare obiettivi”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*