Vietri di Potenza, inaugurata piazza XXIII Novembre

Una nuova e riqualificata piazza, più accogliente, non più in pendenza e integrata con i colori delle vicine strade del centro abitato. È stata inaugurata domenica sera Piazza XXIII Novembre a Vietri di Potenza, dopo i lavori di riqualificazione che si sono conclusi la settimana scorsa, ad opera di un’azienda del posto. Nuova – si legge in una nota dell’ufficio stampa del Comune di Vietri di Potenza – anche la pavimentazione della strada antistante e di quella principale, con un innovativo lavoro di “asfalto stampato” che rende l’idea di una strada fatta a sanpietrini, che s’integra perfettamente con i colori del centro abitato. Al centro della piazza una fontana installata a terra, con molti più posti a sedere rispetto a prima e tanto verde a dare colore alla piazza. Il taglio del nastro, a cura del sindaco Christian Giordano, con l’amministrazione comunale e con il parroco don Mario e Padre Tommaso, ha fatto da apertura all’assemblea pubblica che ha battezzato il primo evento in piazza, quando gli amministratori hanno incontrato i cittadini per i primi due anni di attività amministrativa. Ad aprire i lavori il sindaco, che ha ricordato alcune misure ed obiettivi importanti raggiunti in soli due anni. Riduzione della tassa sui rifiuti, anche con l’adozione di un cane, l’aiuto alle persone in difficoltà con “Vietri Solidale”, il progetto “Porta della Lucania” con lo sviluppo dell’area di San Vito, i vari finanziamenti tra cui quello per la piscina (500mila euro), per la scuola di via Rocco Scotellaro (860mila euro) e per il Comprensivo (420mila euro), tutti cantieri pronti a partire. I lavori appaltati per 200mila euro per la strada Iacanella, cantiere in corso in via Sant’Angelo e altri cantieri pronti a partire. Le assunzioni per la Polizia Locale e l’annuncio di altri quattro dipendenti che verranno assunti tramite un concorso pubblico che sarà attivo nei prossimi mesi. Durante l’assemblea sono intervenuti anche gli altri consiglieri del gruppo di maggioranza, che hanno parlato del lavoro svolto rispetto alle loro deleghe. Il sindaco ha ricordato il progetto dell’albergo diffuso che è pronto a partire. “Quando ci siamo insediati, abbiamo preso un “morto” che stiamo tentando di rianimare. In questi due anni, siamo riusciti ad ottenere più di quanto credevamo. Amministrare non è semplice, ma noi lo stiamo facendo nella legalità e per il bene della collettività. Puntiamo sulla sicurezza dei cittadini, che sono al centro della nostra azione politica”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*