A Matera nella Chiesa San Francesco da Paola,” L’Amor sacro”

Passione mistica nel racconto del L.A. Chorus diretto dal maestro Andrea Crastolla. Viaggio musicale nel repertorio cameristico e lirico dei principali compositori di ogni tempo. Ingresso libero.

“L’Amor sacro”, in programma martedì 16 luglio nella Chiesa San Francesco da Paola, è il terzo appuntamento del Matera Festival (ingresso libero). Un viaggio musicale con il L.A. Chorus diretto dal maestro Andrea Crastolla nel repertorio sacro cameristico e lirico dei principali compositori di ogni tempo.

Altro momento di grande interesse, dunque, all’interno della rassegna in programma nella Matera Capitale europea della cultura 2019. La rassegna a cura dell’ICO Magna Grecia in collaborazione con Basilicata Circuito Musicale e con il patrocinio di Fondazione Matera Basilicata 2019, si svolgerà nel capoluogo lucano fino a venerdì 9 agosto. Musica per tutti i gusti, come si evince dal cartellone, da Rossini (sabato scorso a Palazzo Viceconte) a Mozart (giovedì prossimo ex Ospedale san Rocco), proseguendo con la musica leggera e le opere di Riccardo Cocciante, fino alla celebrazione di Freddie Mercury e il mito dei Queen e quello della leggenda Bob Marley.

Il Matera Festival è realizzato in collaborazione con Regione Basilicata, Fsc Fondo per lo sviluppo e la Coesione, Comune di Matera, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e “Progetto MaTa”. Proprio grazie al “Progetto MaTa, un ponte per la cultura con Total, Shell e Mitsui”, che ha consolidato il rapporto esistente fra i Comuni di Matera e Taranto, chiunque potrà seguire gli eventi in programma nei due capoluoghi (www.materafestival.it e www.orchestramagnagrecia.it) grazie a corse gratuite di bus-navetta: da Taranto a Matera, per assistere agli eventi all’interno del Matera Festival, e da Matera a Taranto per seguire il Magna Grecia Festival. Un progetto studiato anche per consentire al pubblico la visita di bellezze senza tempo.

Come nel celebre dipinto del Tiziano, il L.A. Chorus ne “L’Amor sacro” racconta l’amore nella sua sacralità mistica. L’ascoltatore sarà condotto in un viaggio musicale che attingerà al repertorio sacro cameristico e lirico dei principali compositori di ogni tempo. La scelta dei singoli brani è un’approfondita ricerca musicale e letteraria di testi d’epoca, trascrizioni inedite o rare e particolari liriche cameristiche. Il pubblico verrà accompagnato per mano in un’aurea di sacralità e sarà accompagnato e guidato brano dopo brano all’interno di un percorso musicale di grande phatos. Il L. A. Chorus, una formazione vocale per un progetto esclusivo. Ingresso libero. Info: Orchestra della Magna Grecia, via De Viti De Marco 13 – Matera (Tel. 0835.1973420); Cartolibreria Montemurro via delle Beccherie 69 – Matera (Tel. 0835.333411).

Gli altri appuntamenti del Matera Festival. Giovedì 18 luglio, ex Ospedale San Rocco, “Mozart Forever” con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Roberto Gianola (ingresso 5euro, più 0,50 prevendita); martedì 23 luglio nel Giardino del Museo Ridola, “Fra-m-menti”, sorrisi e riflessioni con l’attore-magistrato Salvatore Cosentino (ingresso 5euro, più 0,50 prevendita); giovedì 25 luglio nell’ex sede dell’Ospedale San Rocco, “Bohemian Rhapsody – Il mito dei Queen”con il L.A. Chorus e la direzione di Roberto Molinelli (ingresso 15euro, più 1euro prevendita); domenica 28 luglio, ex Ospedale San Rocco, “Per tutti! Il sogno di paolo, Nina e Giorgio” con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Bernardo Maria Sannino, omaggio all’indimenticato Paolo Grassi nel centenario della sua nascita (ingresso 5euro, più 0,50 prevendita); sabato 3 agosto, Giardino Museo Ridola, “Farlibe Duo – feat. Daniele Sepe” con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Antonio Palazzo: Giovanna Carone voce, Mirko Signorile piano, e Daniele Sepe sax (ingresso 5euro, più 0,50 prevendita); infine, venerdì 9 agosto, Mulino Alvino, “Cocciante Stories – Le mille note dell’anima” con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Giacomo Desiante e le voci di Lorenzo Campani e Badrya Ramzen (ingresso 10euro, più 1euro prevendita).  Particolare ringraziamento rivolto dal MATERA FESTIVAL a Ubi Banca e Shell, Grieco Collezione uomo donna e, ancora, a Ecowash, Bawer, San Marzano Cantine, Italcementi Group, Baux Cucine partner nella rassegna che gode del patrocinio della Fondazione Matera Basilicata.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*