Matera2019: 630 anni di festa, nell’ anno da Capitale

Quarant’anni di storia della Festa della Bruna rivisti attraverso gli occhi, gli sguardi, le emozioni della comunità. Immagini che, recuperate dal grande archivio di TRM Network, provano a riempirsi di nuovi significati attraverso le visioni di un artista, proprio come si sta facendo con I-Dea, il progetto pilastro di Matera2019 in corso nell’hangar del Parco Scultura La Palomba di Antonio Paradiso.

Si intitola “Visti il 2 luglio. 40 anni di festa negli occhi della gente” il progetto di videomapping realizzato da Luca Acito su commissione della Fondazione Matera – Basilicata 2019, in collaborazione con TRM Network e l’Associazione Maria SS. Della Bruna.

Grazie alla proficua collaborazione del Tribunale di Matera, il videomapping, a partire da stasera, alle ore 21 e per tutte le sere fino al primo luglio, verrà proiettato sui sei silos dell’ex stabilimento Barilla perché tutti i cittadini possano rivedersi in quelle immagini e ritrovarsi in quella idea di comunità che da 630 anni ruota intorno alla festa del 2 luglio.

A questo video seguirà la proiezione di immagini della Festa della Bruna scattate da Antonio Sansone nell’ambito del progetto “Tutti i colori del carro. Una nuova comunità al lavoro” nato nell’ambito della co-produzione con la cooperativa il Sicomoro e la Fondazione Matera-Basilicata 2019 “Silent Academy”.

“La produzione del Videomapping di Luca Acito – afferma Rossella Tarantino, manager Sviluppo e Relazioni della Fondazione – fa parte di un ricco programma di iniziative finalizzato a valorizzare la Festa della Bruna in un anno speciale come quello di Capitale europea della cultura. E vogliamo farlo mettendo in connessione la Festa con il programma culturale di Matera2019. Ad esempio, il videomapping tratto dagli archivi di TRM Network si mette in diretta relazione con l’uso degli archivi della Basilicata che stiamo riproponendo nell’ambito del progetto pilastro I-dea. Il 29 giugno, invece, (partecipazione con prenotazione e passaporto) organizzeremo una passeggiata lungo un itinerario dedicato alla Festa nell’ambito del progetto della Fondazione “People, Places, Purposes” finalizzato a far esplorare la città attraverso i luoghi di Matera 2019. Dopo il 2 luglio la fabbrica del carro diventerà una tappa dell’itinerario “Via del Sole” nell’ambito del tema “radici e percorsi”. In questo luogo, in collaborazione con il Polo museale della Basilicata, faremo ammirare il carro di cartapesta realizzato in occasione delle celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia”.

Inoltre, sempre per dare più valore al legame fra questo giorno speciale e la Capitale europea della Cultura, la Fondazione ha fatto istallare, davanti alla Fabbrica del Carro, un grande Map pointer realizzato dai cittadini nell’ambito del laboratorio Lumen.

Fra le numerose iniziative che la Fondazione sta mettendo in campo per valorizzare la narrazione della festa della Bruna la produzione di un racconto del 2 luglio che sarà presentato alla prossima edizione di Materadio, la festa di Rai Radio3 in programma dal 13 al 15 settembre 2019.

Infine, il 28 giugno, 20 giornalisti della stampa estera, nell’ambito di un press tour organizzato dall’Ufficio stampa della Fondazione, visiteranno la fabbrica del carro perché possano raccontare attraverso i loro mezzi di comunicazione anche lo straordinario manufatto di cartapesta e quindi la sua storia di caduta e di rinascita. Proprio come è avvenuto per la città di Matera.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*