Gravina In Puglia: apre i battenti il centro comunale di raccolta temporaneo

Ha aperto i battenti il centro comunale di raccolta temporaneo. In mattinata l’inizio delle attività, suggellato da una buona risposta dei gravinesi: in mezza giornata sono stati almeno 100 i cittadini che hanno deciso di avvalersi dei servizi offerti e garantiti dal Ccrt.

La nuova struttura, ubicata in via delle Palme, in contrada Graviglione, creata e gestita dalla Raccolio d’intesa con il Comune e l’Aro, è destinata a soddisfare le necessità di conferimento in ordine a determinate tipologie di rifiuti in sostituzione delle isole ecologiche itineranti sin qui attive: riservata ai residenti in città, è attiva dal Lunedì al Sabato (festivi esclusi), dalle 8 alle 13, ed il Venerdì anche dalle 16 alle 19. Per accedervi occorre presentarsi muniti di tessera sanitaria. È vietato l’abbandono in assenza dell’operatore o all’esterno dell’area, dotata di sistema di videosorveglianza per prevenire fenomeni di incuria e vandalismo.

Ben definite le tipologie di rifiuti oggetto di conferimento: sfalci di potatura, plastica, metalli, carta, cartoni, organico, vetro, abiti e prodotti tessili, filtri dell’olio, toner e stampanti, oli vegetali e minerali, vernici, inchiostri, bombolette spray contenenti materiali pericolosi, farmaci scaduti, batterie e accumulatori, ingombranti, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Il centro va ad affiancarsi al servizio di ritiro a domicilio di ingombranti e Raee, potenziato di recente, che continuerà ad essere operativo previa prenotazione attraverso il numero verde 800 036459, e resterà in funzione fino all’entrata in funzione dei due centri di raccolta fissi, in fase di realizzazione: per uno, finanziato dalla Città Metropolitana, destinato a sorgere nell’area dell’ex depuratore comunale, si è in attesa dell’approvazione della progettazione esecutiva da parte degli enti competenti. Per l’altro, invece, che vedrà la luce in zona Pip, si è già proceduto all’aggiudicazione dei lavori.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*