Via Appia: Secondo incontro per la creazione di un sistema museale. presente anche il Comune di Gravina

Continuano i lavori del gruppo di esperti, referenti di associazioni e rappresentanti di Comuni e Regioni per la costituzione di un sistema museale che abbia quale comun denominatore la Via Appia. La seconda tappa del tavolo tecnico-istituzionale, che segue quella che a Maggio ha riguardato Benevento, ha toccato Brindisi, che ieri ha ospitato, oltre agli amministratori dei Comuni di Benevento e Brindisi, anche quelli delle città di Taranto e Venosa e naturalmente di Gravina in Puglia, presente col vicesindaco Maria Nicola Matera su delega del sindaco Alesio Valente. Tra i partecipanti anche i funzionari del Mibact ed i referenti di Regione Puglia, CoopCulture, Touring Club e Legambiente, oltre che  i direttori dei poli museali di Campania e Puglia, unitamente ai vertici del Parco Archeologico dell’Appia Antica. Al centro della discussione, propedeutica al prossimo incontro, le potenzialità di ciascun polo museale locale ed i criteri previsti dalle normative nazionali e regionali al fine di avvalorare un possibile protocollo d’intesa tra Direzione generale dei Musei e l’Associazione delle Città d’arte e Cultura (Cidac), il cui segretario generale Ledo Prado ha presieduto l’incontro brindisino. Obiettivi già fissati: catalizzare l’attenzione di altri Comuni sull’opera e le attività di valorizzazione del tracciato dell’Appia Antica e ancor di più, dei ministeri interessati. Non si esclude, a tal fine, un appuntamento proprio nella Capitale, per avviare un dialogo diretto col Governo.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*