Ricerca e sviluppo industriale, prorogati termini bando Cores

Con un provvedimento della giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alle Attività produttive, Francesco Cupparo è stata posticipata al 31 luglio la data ultima per la presentazione delle istanze da parte delle imprese o degli enti interessati

Su iniziativa dell’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo, l’esecutivo lucano ha prorogato – attraverso un provvedimento che sarà pubblicato nel prossimo Bollettino ufficiale della Regione Basilicata – i termini per la presentazione delle candidature relative all’avviso pubblico “Progetti complessi di ricerca e sviluppo, Cores”.

La data di scadenza è stata posticipata alle ore 18 del 31 luglio, per consentire ad un numero maggiore di imprese di aderire al bando. Nella deliberazione della giunta regionale è stata prevista anche un’altra modifica – all’art. 4 comma 1 dell’avviso, concernente la “intensità di aiuto massimo concedibile per ciascuna tipologia di progetto e per ciascun componente del partenariato” – che prevede che i contributi possano essere erogati “interamente al soggetto capofila o in alternativa direttamente a ciascun componente del partenariato”.

“Abbiamo deciso di prorogare i termini – ha spiegato l’assessore Cupparo – dopo una serie di richieste e di interlocuzioni con le parti sociali e con il mondo dell’impresa, in modo da garantire la più ampia partecipazione”.

Con l’avviso pubblico “Cores” con il quale vengono messi a disposizione complessivamente 12 milioni e 200 mila euro di risorse del Programma operativo (Po) Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020,  si intende accelerare l’attività di ricerca industriale (ultimo miglio) per sviluppare nei settori dell’energia e della bioeconomia, nuovi prodotti o  nuove tecnologie prossimi al mercato, in grado di assicurare creazione di valore e nuova occupazione”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*