Il Volo con l’Orchestra della Magna Grecia, il 16 giugno a Matera

Il Volo, il trio che ha conquistato le platee internazionali, sarà accompagnato per una serie di concerti dall’Orchestra della Magna Grecia. A partire dalla data del debutto del tour italiano in programma sabato 16 giugno, quando Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble terranno un concerto alla Cava del Sole di Matera. E’ un altro momento di grande soddisfazione professionale per l’ICO Magna Grecia curata nella direzione artistica dal maestro Piero Romano, che negli anni ha condiviso tour e palcoscenico con artisti di fama internazionale. Fra questi, autorevolmente si inserisce il Volo, trio vocale che ha collezionato grandi riconoscimenti portando i classici italiani e internazionali in tutto il mondo.

Particolarmente attesa, questa serie di concerti condivisa con l’Orchestra Magna Grecia segna il ritorno del Volo a un tour italiano, più volte invocato, e, finalmente, realizzato dai tre artisti italiani più popolari all’estero. Una nuova, entusiasmante collaborazione per l’ICO, dunque, da più di cinque lustri impegnata in centinaia di concerti in Italia e all’estero con grandi direttori d’orchestra, artisti di musica classica e della musica leggera italiana.

Oltre venticinque anni di attività, una serie interminabile di riconoscimenti raccolti in numerosissime opere e progetti eseguiti con direzioni artistiche importanti, come quelle dell’indimenticato Luis Enriquez Bacalov e di Gianluigi Gelmetti, che nel tempo hanno sposato la causa di un’orchestra oggi fra le più celebrate in Italia. Fra le iniziative promosse dall’ICO, il “Progetto MaTa, un Ponte per la cultura con Total, Shell e Mitsui”, che di fatto ha celebrato un rapporto sempre più stretto fra i Comuni di Matera e Taranto.

Proseguono intanto le prove. Quello in programma a Matera alla Cava del Sole, è un momento talmente atteso da avere interessato la PBS, importante rete televisiva nazionale americana, che due giorni prima del debutto – in occasione di un evento privato, in programma il 14 giugno in piazza San Pietro Caveoso a Matera – realizzerà le riprese dello spettacolo dei tre grandi artisti italiani per farne un importante live-show d’oltreoceano per programmarlo nei prossimi mesi. Nel racconto televisivo in questione, l’Orchestra della Magna Grecia farà da preziosa cornice alle straordinarie performance di Barone, Boschetto e Ginobile.

Oltre al concerto del 16 giugno a Matera, l’Orchestra della Magna Grecia accompagnerà il Volo il 26 giugno a Roma (Auditorium Parco della Musica), a luglio il 27 a Barletta (Fossato del Castello), il 28 a Lecce (piazza Duomo) e il 30 a Chieti (Anfiteatro La Civitella).

Da domenica 16 giugno, dunque, partirà l’atteso tour prodotto da Il Volo Srl e organizzato da Friends & Partners, che raggiungerà le più belle location d’Italia per concludersi con uno show nell’Arena di Verona il 24 settembre. Intanto, spopola in radio “A chi mi dice”, il nuovo singolo de Il Volo, cover dell’adattamento in italiano di Tiziano Ferro del brano “Breathe Easy” dei Blue, impreziosito dalla celebre vocalità del trio.

Il singolo è estratto dall’album “Musica” (Sony Music) che contiene, oltre al brano sanremese “Musica che resta” con il quale il trio ha conquistato il podio al 69° Festival di Sanremo, gli inediti “Fino a quando fa bene” e “Vicinissimo” e le cover di “Arrivederci Roma”, “People”, “La nave del olvido”, “Lontano dagli occhi”, “Be My Love”, “La voce del silenzio” e “Meravigliosa Creatura”. Con 11 brani e la produzione di Michele Canova, il nuovo album dà risalto alla personalità delle tre diverse voci di Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, raccogliendo i loro gusti e le loro influenze musicali in un disco che rappresenta dieci anni di una lunga amicizia e di musica insieme.

“Musica” ha confermato ulteriormente il successo mondiale del trio arrivando nella la TOP 10 di iTunes degli album più venduti in ben 14 Paesi, da Malta al Brasile, dalla Finlandia all’Israele. I tre ragazzi hanno cominciato la loro carriera giovanissimi, nel 2009, e la loro ascesa costante li ha portati a duettare con artisti del calibro di Barbra Streisand e Placido Domingo, a vincere il Festival di Sanremo a soli vent’anni, a riempire l’Arena di Verona e il Radio City Music Hall di New York, a raccogliere standing ovation nei tour in Europa, America e Giappone.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*