Matera 2019 per la Festa dello Studente con l’ospite speciale Guè Pequeno

La Consulta Provinciale degli Studenti grazie alla collaborazione con la Fondazione Matera-Basilicata2019 e il Comune di Matera organizza per sabato 8 giugno presso lo Stadio XXI Settembre “Franco Salerno” a Matera la Festa dello Studente 2019, nell’ottica di promuovere la produzione artistica e culturale, la creatività e la libera espressione dei giovani che risiedono nel territorio della Basilicata e in particolare della provincia di Matera. Una giornata intera di iniziative, dal mattino fino a sera, che vuole raccontare Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, anche come città studentesca, aperta ai giovani sempre più partecipi della vita cittadina.

 A partire dalle 9:15 gli studenti provenienti dalle diverse scuole lucane verranno accolti presso lo Stadio dal gruppo di giovani volontari della Consulta, una risorsa preziosa per la Festa, che negli anni è riuscita a coinvolgere più di cento ragazzi dalla Provincia di Matera nelle attività di animazione, fotografia, servizio d’ordine. Dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 16:00 alle 16:30 spazio all’animazione e dj set, con musica, balli di gruppo, esibizione di corpi di ballo locali. Saliranno sul palco le band locali selezionate dalla Consulta per originalità dei brani, e del genere, qualità dei brani, presenza scenica e voto del pubblico. All’interno dello stadio sarà allestito anche uno stand informativo dedicato a Matera 2019, dove poter scoprire il programma della Capitale Europea della Cultura.

Alle 18:00 comincerà il secondo gruppo di esibizioni, fino alle 20:15, quando invece si potrà ballare con dj set. Alle 21:15, grazie al sostegno della Fondazione Matera Basilicata 2019, salirà sul palco l’ospite speciale il rapper Guè Pequeno.

Punto di riferimento assoluto nel suo genere, ha dato vita, con Jake La Furia e il produttore Don Joe, al progetto dei Club Dogo con i quali pubblica diversi album di grande successo. Nel 2011 esce il suo primo disco da solista, Il ragazzo d’oro, che raggiunge lo status di Disco d’Oro. Nel 2013 è la volta di Bravo ragazzo, con il quale si aggiudicherà un Disco di Platino. Due anni dopo è il primo artista made in Italy a firmare per l’iconica etichetta discografica Def Jam Recordings, con la quale pubblica Vero, il suo terzo lavoro da solista, che verrà certificato Disco d’Oro. Nel 2016 insieme a Marracash incide Santeria, che si aggiudica il Disco di Platino oltre che un’infinita sequenza di certificazioni per i singoli. È del 2017 il suo quarto album solista, Gentleman, che già certificato doppio Platino è stato uno dei dischi rap dell’anno con quattro settimane in vetta alla classifica. Sempre nel 2017 Gué è stato l’artista italiano più ascoltato su Spotify. Dal 2014 è proprietario del marchio di streetwear Z€N. Il 14 settembre 2018 ha pubblicato SINATRA il suo quinto lavoro di studio, una grande dichiarazione di libertà, un disco diviso tra un’anima più trap e una più latina. Un disco vario, originale, solido, al livello delle migliori produzioni internazionali; un lavoro fatto pensando di non essere in Italia, ma che porta la musica italiana nel presente.

 “L’obiettivo della Festa dello studente – sottolinea Sabrina Porcari, Presidente della Consulta Provinciale  – è quello di permettere ai ragazzi di esprimersi tramite musica e arte, oltre che creare una comunità viva, partecipe, unita”.

“In un anno speciale come questo – afferma Salvatore Adduce, presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019 – arriva un evento speciale che fa del 2019 un grande festa per tutti i giovani del territorio. Invitiamo tutti a partecipare a questo momento gioioso confermando Matera capitale dell’ospitalità e del futuro oltre che della cultura accessibile a tutti”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*