APPLAUSI PER L’ITAA

Grande successo di pubblico per la rappresentazione teatrale “La bottiglieria del Rigoletto”, scherzo comico di un atto scritto dal grande Eduardo Scarpetta, autore e attore del teatro napoletano e tradotta nel dialetto pisticcese dalla docente Carmelina D’Onofrio.

La rappresentazione, padroneggiata con grande disinvoltura dai ragazzi dell’ITAA “Giuseppe Cerabona” di Marconia, ha visto alla regia  il prof. Antonio Romano, coadiuvato alla sceneggiatura e ai costumi da Giusy Glinni.

La serata di intrattenimento si è aperta con dei filmati, alcuni illustrativi delle numerose attività formative svolte in Italia e all’estero, promosse dall’istituto per accrescere il bagaglio esperienziale dei ragazzi, altri riguardanti il backstage dello spettacolo che hanno contagiato il pubblico con l’ilarità di una tipica giornata di prove.

Dopo una breve presentazione si è entrati nel vivo della commedia, che si è svolta interamente all’interno di una bottiglieria, riprodotta fedelmente, dove i protagonisti si sono avvicendati in maniera coinvolgente, in un susseguirsi di battute e fraintendimenti che hanno divertito i presenti.

Gli attori sono stati molto bravi nell’enfatizzare le caratteristiche di ogni personaggio, incarnandone la personalità, e nel riprodurre una realtà che ben rappresenta lo spirito proprio del sud Italia, dove un fatto che desta preoccupazione, dunque apparentemente tragico, condiviso con la comunità ed esasperato all’ennesima potenza, può diventare facilmente comico. Comicità esaltata dalla trasposizione dell’opera nel dialetto locale, colorito con alcuni termini arcaici, ma d’impatto immediato.

Di seguito l’elenco degli interpreti: Emanuele Savino (Enrico), Samanta Liccese (Amalia), Francesco Andriulli (Michele), Francesco Camardella (Pasquale), Matteo Vena (Cornelio), Alessia Giorgini (Rosina), Francesca Rosano (Gemma), Francesca D’Alessandro (Peppina), Mario Quinto (Gennarino), Giovanni Viggiani (Vincenzo), Michele Quinto (Felice), Marianna Pastore (Laura), Roberta Locaso (Guardia), Rosita Di Benedetto (Marianna), Biagio Zambrella (Ciccio) e prof. ssa Caterina Maurella (Anselma).

La serata si è conclusa tra grandi applausi con il ringraziamento commosso del prof. Antonio Romano, legato alle rappresentazioni teatrali dell’ITAA da una lunga tradizione, e con i ringraziamenti del D.S. prof. Francesco Di Tursi al calore del pubblico di Marconia e al personale della scuola, propulsore di tali attività, importanti per i ragazzi e per la comunità.

Stefania Ianniello

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*