+EUROPA/PROGETTO POPOLARE: VERSO IL BALLOTTAGGIO AL COMUNE DI POTENZA

Verso il ballottaggio al Comune di Potenza, i dirigenti ed i candidati che hanno dato vita alla lista +EUROPA/Progetto Popolare, hanno analizzato ieri sera i dati ed i risultati delle ultime elezioni.
Nella consapevolezza di non aver raccolto quanto seminato in questi ultimi mesi, resta ferma la convinzione che un progetto di partito moderato, popolare e solidale, capace di raccogliere le ansie dei cittadini interessati al bene comune ed ad una migliore qualità della vita nella Città di Potenza, ha una sua prospettiva ed un lungo orizzonte che va ben oltre il 3,3% di voti.
Un risultato comunque in linea con il voto alle elezioni europee e che trova una base di partenza anche nelle scorse elezioni regionali.
Coerenza e serietà di appartenenza al Csx, pur facendoci perdere la possibilità di eleggere un nostro rappresentante in Consiglio Comunale, non ci distraggono dalla scelta che i nostri elettori più che i singoli esponenti di vertice o i candidati, dovranno fare domenica prossima. Ma difronte alla crisi di rappresentanza di chi ha costruito la coalizione, difronte alle fughe in avanti che già registriamo in queste ore proiettate probabilmente a mettere il cappello su futuri scenari dell’area politica del nuovo Centrosinistra, ci impongono di chiedere momenti di confronto su programmi, idee, progetto di città che ci verrebbe proposto da chi pensa in un automatico travaso di voti.
Non comprendiamo tra l’altro, la spocchia di taluni ambienti della sinistra potentina, che rappresenta, (nonostante i voti disgiunti una minoranza politica accertata), a cui chiediamo un atto di umiltà per evitare di perdere il ballottaggio, auspicando una spirito di ampia collaborazione futura e che sia capace di scrollarsi di dosso il peso e l’immagine di un ceto radical chic che ne offusca la prospettiva.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*