Gravina in Puglia: Michelangelo Colangelo dominatore incontrastato dell’ottagono

Un gravinese nell’Olimpo delle arti marziali miste

Il giovane atleta ricevuto in Comune dal sindaco Alesio Valente

Michelangelo Colangelo, 27 anni, categoria 77 kg. Segni particolari: non perde mai.

C’è un gravinese nell’Olimpo del MMA. Lo sport in cui le arti marziali si intrecciano alla lotta libera è il cielo nel quale da qualche tempo brilla la stella di Colangelo, imprenditore agricolo con in tasca una laurea in CTF e nel cuore una passione, grande, per il combattimento a contatto pieno, coltivata sotto l’occhio attento ed amorevole dei genitori e dei due fratelli. Un impegno valso, nel giro di pochi mesi, un filotto impressionante di vittorie, il passaggio tra i professionisti e – tra i tanti trionfi – il titolo di campione d’Italia Adcc/Shooto. Risultati che l’atleta del team Wolf Temple di Altamura, gestito da Superbia management del presidente Luigi Perillo, ha ottenuto negli ultimi due anni e che nei giorni scorsi ha presentato al sindaco Alesio Valente, nel corso di un incontro svoltosi in Comune su invito dello stesso primo cittadino. A parlare, il palmares dell’artista marziale gravinese: oltre al titolo italiano, 7 match da trionfatore tra i semipro, altri 5 (di cui 4 per Ko ed 1 per sottomissione, tutti al primo round) tra i Pro. Il tutto senza sin qui alcuna sconfitta«In realtà non avevo alcuna intenzione di diventare un fighter di MMA, è stato un caso», ha spiegato sorridente Colangelo. «Un amico due anni fa mi ha fatto conoscere la palestra in cui mi alleno tuttora e lì ho iniziato a praticare MMA fino ad appassionarmi, anche grazie al mio maestro Agostino Derosa», ha aggiunto, prima di incassare i complimenti del sindaco, al quale ha consegnato una maglia del Team di appartenenza e l’invito a presenziare al prossimo match, in programma l’8 Giugno ad Altamura nell’ambito del Venator Fighting Championship«Farò in modo d’esserci, per incarnare simbolicamente l’affetto di Gravina per i suoi talenti», l’impegno assunto da Valente.

Gravina in Puglia, 29 Maggio 2019

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*