Successo per la mostra di Irene Albano

Un successo oltre le previsioni, quello della mostra di irene Albano titolata “ Materia tra cielo e terra/ Dialoghi impossibili”, ospitata presso la galleria “Grieco Collezione Donna” in via XX Settembre a Matera. Inaugurata alla presenza dell’Imprenditore Grieco, di Michele De Ruggieri, che ha portato i saluti del sindaco impossibilitato a partecipare, con gli interventi dell’artista Salvatore Sebaste e del giornalista Pasquale Doria, ha riscosso subito grande interesse, con una notevole partecipazione di pubblico. L’artista pisticcese, che aveva già presentato la propria produzione a Matera in tre personali: “Combustioni”, al Palazzo dell’ Annunziata nel 2012, l’antologica “Opere scelte 2001/14, presso il Circolo La Scaletta nel 2014, e “Matera tra cielo e terra” nei locali dello studio Arti Visive, nel 2015, ha esposto in questa occasione opere realizzate tra il 2018 e 2019. In una location bella e inusuale, sono stati esposti dei totem bifacciali e polimaterici, cui l’artista ha affidato l’arduo compito di parlare di natura e problemi ambientali, secondo il proprio progetto di lavoro fondato sul binomio Arte – Natura. I totem, che grazie ad un proprio supporto possono stare dappertutto, hanno trovato ottima collocazione nell’elegante contesto della Galleria di via XX Settembre. “Con questo nuovo modo di presentare le opere d’arte – ha spiegato Irene Albano – si è raggiunto un doppio obiettivo, quello dell’imprenditore che innamorato dell’arte figurativa e di tutto ciò che è creativo, vuole rendere partecipe il suo pubblico di questa passione e quello dell’artista, che ha voluto creare delle opere capaci di stare tra la gente e lanciare dei messaggi. I totem che portano su di se elementi del nostro territorio ( sabbia, ghiaia, piccoli legni recuperati sulla spiaggia, stoffe per drappeggi e sinuosità in precedenza utilizzate in agricoltura per proteggere le piante) e che hanno subito l’azione distruttrice del fuoco per rimarcare incendi e devastazioni varie, vorrebbero lanciare messaggi che stimolino a prendere coscienza dei gravissimi problemi ambientali per una mobilitazione seria ed efficace su un problema così rilevante”. MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*