Consorzio Maratea Turismo mobilitato per riapertura Palazzo De Lieto

Ad un mese dalla denuncia del Consorzio Turistico Maratea sulla chiusura di Palazzo De Lieto e della Mostra Archeologica dal Mare alla Terra non è cambiato nulla. Anche la Pro Loco, con il presidente Pierfranco De Marco, si è associata alle proteste. Alla vigilia dell’avvio della stagione turistica estiva arriveranno diversi gruppi a visitare Maratea: l’itinerario canonico è Cristo Redentore, Maratea, con l’aggiunta talvolta della visita al Porto, ad una spiaggia, alla Grotta delle Meraviglie. Ma non sarà possibile entrare in Palazzo De Lieto. Pompeo Limongi tecnico agenzia viaggi (Mondo Maratour) riferisce l’esperienza diretta: chiunque provi a chiamare il centro Operativo di Maratea (al numero 0973 877676) si sentirà rispondere: “dovete purtroppo rivolgervi a Matera”. Tentativo del tutto inutile. La mostra resterà chiusa come lo è da circa un anno. Per dieci anni – sottolinea Limongi – ci siamo lamentati che i tempi di apertura non erano consoni, nonostante gli sforzi, la dedizione e la disponibilità degli operatori del Centro Operativo! Adesso che è chiusa perdura il silenzio generale di chi dovrebbe, per responsabilità istituzionali, sollecitare interventi perché al Polo Museale di Matera con tutto quello che c’è da fare per Matera 2019 hanno altro a cui pensare. Tramontata quindi la possibilità di salire al Palazzo De Lieto, dai cui loggiati si gode tra l’altro di un panorama fantastico (unica nota stonata lo scheletro del palazzo di fronte) ai gruppi malcapitati di turisti non resta andare via il più rapidamente possibile. Di qui l’iniziativa del Consorzio che attraverso il presidente Biagio Salerno, raccogliendo la pressante sollecitazione degli associati e degli operatori turistici, invita alla mobilitazione per chiedere alla Soprintendenza di intervenire urgentemente e mettere nelle condizioni di riaprire il portone del Palazzo De Lieto. La nuova amministrazione dovrà aggiungere i propri sforzi a quelli già fatti dall’amministrazione uscente. Qualcosa inoltre bisognerà pur dire sulla destinazione del piano superiore del Palazzo, attualmente vuoto, ma che a brevissimo (e purtroppo già da diversi anni) dovrebbe essere occupato dalle importanti tele di Angelo Brando, illustre artista di Maratea. Ogni sforzo dovrebbe essere fatto per ampliare, rafforzare, ammodernare, attualizzare anche con la tecnologia più avanzata la mostra archeologica, capace così di diventare vero attrattore del centro storico, come già lo sono tanti musei nelle aree circostanti, capaci da soli di attirare tanto turismo organizzato e particolarmente il turismo scolastico. La Pinacoteca dovrebbe essere collocata in altro luogo di prestigio in modo da poter organizzare al meglio proprio un percorso culturale. La Maratea del Turismo – dice il presidente del Consorzio – non può restare a guardare oltre e richiamare la Soprintendenza a responsabilità perchè la Mostra Archeologica a Palazzo De Lieto sia assolutamente conservata, magari potenziata e, soprattutto, resa fruibile da subito. Nella città delle 44 Chiese e del patrimonio artistico notevole non è tollerabile che tutta l’attenzione regionale sia concentrata esclusivamente su Matera 2019.

Consorzio Turistico Maratea

Il Presidente

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*