Summa (Cgil) auspica confronto con la nuova giunta regionale

“La Basilicata è di fatto senza un governo da oltre dieci mesi, una situazione insostenibile. Le criticità in settori strategici e le condizioni materiali delle persone, dei lavoratori, richiederebbero una netta, chiara e immediata inversione di tendenza per superare lo stallo in atto”. Lo sostiene in una nota il segretario generale della Cgil Basilicata, Angelo Summa, secondo il quale “le tante emergenze occupazionali, le tante crisi industriali, un welfare e una sanità debole e non adeguata ai bisogni di salute dei lucani, mettono a dura prova il nostro territorio. È su questo che intendiamo confrontarci con il nuovo governo regionale ed è per questo che ne auspichiamo al più presto l’insediamento con i relativi assessori, affinché si possano affrontare le tante emergenze e criticità che da tempo attendono risposte. Tra queste sicuramente c’è quella della sanità che richiede competenza per riformare l’attuale sistema sanitario regionale al collasso, indebolito, svuotato e completamente privo di una integrazione socio-sanitaria che ne dovrebbe essere punto di forza per una presa in carico globale della salute dei lucani. Temi che non possono essere sottoposti e condizionati alla sola ricerca del consenso. Per questo auspichiamo che le scelte che il nuovo governatore farà siano orientate a personalità e tecnici di elevata competenza e di provata esperienza e improntate al rispetto di quel principio di separazione tra potere politico e gestionale, cardine di uno sviluppo ancorato alla legalità e trasparenza e orientato ai veri bisogni del territorio. La salute dei lucani non può continuare ad essere oggetto di convenienze politiche”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*