Rigenerazione Urbana: alla Fiera di San Giorgio la presentazione dei progetti selezionati

Al centro la gravina, la riqualificazione del Piaggio, il recupero del convento di Santa Maria

Programmati interventi finanziati con 3 milioni e mezzo di euro ottenuti dalla Regione Puglia

La Rigenerazione Urbana si mette in mostra. La 725a edizione della Fiera di San Giorgio, in programma dal 24 al 28 Aprile prossimi, vedrà aprirsi una finestra sulle proposte progettuali che diventeranno concretezza entro il 2023, con l’obiettivo di restituire a nuova vita altri importanti pezzi di città. Il tutto nel solco della Strategia integrata di sviluppo urbano sostenibile (Sisus) e delle linee di azione indicate dall’Autorità Urbana, in base alle quali sono previsti interventi per il potenziamento dell’impianto di risalita delle acque reflue del rione Piaggio, il recupero e l’adeguamento funzionale del convento di Santa Maria, la tutela e valorizzazione delle biodiversità delle sponde della gravina, il recupero dei percorsi naturalistici delle vie dell’acqua e del sacro. Opere tutte da realizzare con un nuovo stanziamento intercettato dal Comune gravinese, pari a circa 3 milioni e mezzo di euro, che va a sommarsi a quello ottenuto e già speso negli anni scorsi per la riqualificazione dell’asse monumentale e del rione Fondovito.

Le prospettive della nuova stagione della Rigenerazione Urbana saranno illustrate, tavole e documenti alla mano, il 26 Aprile, nel padiglione istituzionale allestito in Fiera. Per tutta la giornata, dalle 10 alle 18, nello stand “Cammino”, anche con l’ausilio di un video in infografica un gruppo di esperti illustrerà nei dettagli la strategia Sisus#gravinaConnect, accendendo i riflettori sulle quattro progettualità selezionate nell’ambito di quattro, ben definiti obiettivi tematici: energia sostenibile e qualità della vita; adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi; tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse culturali  e ambientali; inclusione sociale e lotta al povertà.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*