Filcams-Cgil e UilTucs su accordo trasporto ospedale San Carlo

La Filcmas Cgil Potenza e la UilTucs Basilciata in una nota esprimono “soddisfazione per l’accordo sottoscritto oggi nella sede dell’Ispettorato del Lavoro di Potenza tra l’azienda Bds, aggiudicataria del servizio di trasporto integrativo all’ospedale San Carlo di Potenza tramite gara ponte, e i sindacati Filcams Cgil Potenza e UilTucs per il mantenimento dei livelli occupazionali a pari condizioni salariali per 24 lavoratori di cui quattro assunti full time con un passaggio da 38 a 40 ore settimanali nel passaggio dall’azienda Ecclesia alla Bds Srl”. “La Filcams Cgil e la UilTucs raggiungono così un nuovo obiettivo nella vertenza del servizio di pulizia e ausiliariato all’ospedale San Carlo di Potenza per i quali solo la scorsa settimana è stato firmato in Prefettura un accordo per il mantenimento dei livelli occupazionali alle stesse condizioni e senza alcun taglio alle ore, così come invece inizialmente era stato proposto dalle aziende appaltatrici. “La Filcams Cgil e la UilTucs hanno operato e continueranno ad operare in difesa dei diritti di tutti i lavoratori e non scenderanno mai a compromessi al fine di tutelare la dignità di ogni singolo lavoratore. Rimandano pertanto al mittente, e nello specifico alla Fisascat Cisl le accuse di mancato senso di responsabilità nei confronti dei lavoratori. L’accordo sottoscritto oggi lo dimostra, in quanto rispetto a quello firmato dalla sola Fisascat Cisl non solo rispetta quanto previsto dal contratto Multiservizi ma consente a quattro lavoratori di passare a un full time di 40 ore, a differenza delle 38 previste dall’accordo sottoscritto dalla Fisascat Cisl. Riteniamo che sia dovere del sindacato non “mantenere un atteggiamento neutrale nei confronti dell’azienda”, come sostiene in una nota stampa Aurora Blanca, ma tutelare i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici cercando di proporre le migliori soluzioni possibili.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*