Concimazione azotata, dalla mappatura del suolo alla precision farming in cerealicoltura – il 5 aprile, a Genzano (PZ), giornata dimostrativa in campo

Confronto a più voci, venerdì 5 aprile a Genzano (PZ), nel corso di una giornata di studio e dimostrativa sulle tecniche di concimazione azotata “a rateo variabile”.

Il programma della mattinata, con inizio alle ore 9.30 nella sede della Cooperativa “La Generale” di Genzano, prevede un dibattito al quale parteciperanno il presidente della stessa Cooperativa, Antonino Mancuso, il direttore dell’Alsia, Domenico Romaniello, e il coordinatore di Gruppo Operativo Cnr-Ibbr, Gaetano Laghetti. Previsti anche gli interventi dei docenti dell’Unibas-Dicem e Safe, Michele Perniola, Mariana Amato e Paola D’Antonio, dell’agente commerciale di Kverneland, Cristiano Di Benedetto, e di Saverio Lopinto, dell’omonima masseria di Melfi (PZ).

Numerosi i temi che saranno affrontati, tra cui le esperienze di precision farming in cerealicoltura, di mappatura del suolo e di guida automatica e di operazioni colturali in cerealicoltura.

A partire dalle 11, sempre all’interno della Cooperativa “La Generale”, si terrà una dimostrazione pratica in campo sulla concimazione “a rateo variabile”. Le concimazioni annuali, in cerealicoltura, vengono dimensionate sulla base delle sottrazioni di elementi nutritivi del suolo. Nel caso in cui si utilizzi un sistema a dose variabile, la restituzione viene dimensionata in base alla quantità di granella prodotta anziché su quantitativi forfetari medi per ettaro.

La giornata dimostrativa è organizzata da Gruppo Operativo “Cerealia”, ed è curata dall’Università di Basilicata e dalla Cooperativa “La Generale”.

L’evento si terrà anche in caso di pioggia.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*