Anche la Galleria Nazionale della Puglia di Bitonto partecipa alle manifestazioni previste per la Settimana Santa

La Galleria Nazionale della Puglia di Bitonto partecipa alle manifestazioni previste per la Settimana Santa dal 5 al 13 aprile 2019 con una serie di appuntamenti che includono attività seminariali, workshop ed esposizioni fotografiche.

PROGRAMMA

Venerdì 5 – 12 aprile 2019
Plenilunio di Primavera. Spagna e Puglia
Esposizione fotografica dedicata ai riti della Settimana Santa tra la Puglia e la Spagna.

La mostra racconterà la Settimana Santa pugliese attraverso un articolato corpus di immagini che intende condurre il visitatore all’interno di un percorso di fede e religiosità carico di emozioni e restituire il senso di questi antichi riti che rivivono nelle tradizionali processioni.
Ma per i visitatori sarà anche l’occasione per scoprire i suggestivi itinerari di una terra nella quale l’azzurro del mare contrasta con i paesaggi segnati dagli ulivi, dai vigneti e dalle masserie. La mostra restituisce, pertanto, momenti, simboli e gesti della Settimana Santa pugliese, a partire dalle suggestive processioni di Bitonto, dove la Madonna peregrina circondata da decine di candele in una città completamente al buio. Tra le altre immagini, quelle del Pellegrinaggio dell’Addolorata di Taranto, dell’accensione del falò di Noicattaro, della processione della Deposizione di Ruvo di Puglia, delle catene di Troia e della processione dei Cinque Misteri di Molfetta.

Giovedì 11 aprile ore 17.30
Arte e Artigianato Sacro
Seminario La religiosità popolare a Bitonto

Intervengono Vincenzo Robles, docente di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Foggia, Don Francesco Micunco Ufficio Beni Culturali Arcidiocesi Bari Bitonto. Modera Valentino Losito, Consigliere Nazionale Ordine dei Giornalisti.

Venerdì 12 aprile ore 10.30
Arte e artigianato sacro
Workshop Opere in carta: restauro e conservazione di un testo antico.
A cura di Leonardo Marrone

Sabato 13 aprile ore 18.00
Arte e artigianato sacro
Workshop Tecniche di fusione a cera persa.
A cura di Angelo Gallo

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*