Ferrandina in Marcia per la Cultura

Sabato 30 marzo 2019, dalle ore 9,30 alle ore 13,15, l’IIS “Cassola” di Ferrandina parteciperà all’evento “Comuni in marcia” nell’ambito di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

La “Grande Marcia per la Cultura” ha il compito di realizzare un profondo e diffuso processo di sensibilizzazione culturale con il coinvolgimento di tutti i 131 comuni della Basilicata, unendo simbolicamente il cuore di tutti i Lucani. Giorno dopo giorno, la marcia toccherà un Comune diverso della nostra regione, fino a giungere alla giornata di festa finale che si terrà il 21 giugno 2019 in Val D’Agri. Questo evento rientra nell’Accordo di Programma “Basilicata in marcia per la Cultura”, che è diretto principalmente agli studenti delle scuole e che propone un modello di sviluppo ecosostenibile per il raggiungimento del Bene Comune, attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e la diffusione di stili di vita e comportamenti più sani, corretti ed equilibrati che permettono, attraverso l’arte, di fare della vita un’ “opera d’arte”.

Alunni, docenti, autorità e associazioni culturali si concentreranno nello spazio antistante la sede dell’Istituto Industriale di Ferrandina in Via Lanzillotti, per la partenza, per poi percorrere le vie della città, come da programma sottoindicato:

 Ore 9.30: partenza della marcia;

 Sosta al plesso scolastico “F. D’Onofrio”, saluti delle Autorità e dei Dirigenti Scolastici;

 Performance con accompagnamento musicale del M° Domenico Ponzio, nonché dell’attore teatrale Franco Evangelista (rappresentante dell’Associazione teatrale “Compagnia senza teatro”)

 proiezione video “VIAGGIO AL CUORE DELLA VITA”;

 Marcia festante lungo Corso Emanuele II;

 Giro tra le vie della Cittadella (Zona piana);

 Sosta in piazzetta rossa;

 Sosta in Villa dei Caduti (esecuzioni canti Coro Anima Voice);

 Ore 12.00: arrivo in piazza Plebiscito (con suono delle campane, esibizione della banda musicale “Salvatore Santeramo”, dell’orchestra degli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado e del Gruppo Folk).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*