AGGD Basilicata: “AGGD Basilicata”

AGGD Basilicata intende portare avanti il progetto nel prossimo anno scolastico anche a Potenza e Matera

Prosegue con grande attenzione il progetto “A scuola con il diabete” dell’Associazione di Genitori e Giovani Diabetici della Basilicata. Ieri, infatti, si è tenuto un incontro a Sala Consilina presso l’ICS “Camera”, a cui hanno preso parte all’incirca una 50ina di docenti e altro personale scolastico. La scelta di includere un plesso scolastico extra regionale, dipende dal fatto che molti pazienti di quell’hinterland sono seguiti presso l’Asl di Potenza, grazie anche alla collaborazione di una mamma, Anna Boccia, nonché insegnante dello stesso istituto.

A dare il via ai lavori, la preside dell’istituto Ermelinda Rocciolo, venuta a conoscenza della patologia proprio per un caso presente nella scuola. Oltre ad accogliere i membri dell’Associazione, la preside ha spiegato che sebbene la problematica è poco diffusa, è molto importante seguirla e attenzionarla.

Successivamente ha preso la parola il pediatra Vincenzo Garofalo, anche Assessore comunale, che ha fatto una panoramica generica sui sintomi dell’esordio nei bambini e in termini medici ha spiegato cos’è la patologia del diabete di tipo 1.

Per conto di AGGD Basilicata, è intervenuta la presidente Angela Possidente che oltre a fare un quadro informativo generico sulla patologia, si è soffermata sui sintomi dell’ipoglicemia e dell’iperglicemia, tentando di trasmettere i messaggi principali: i vari sintomi, come riconoscerli ed eventualmente come intervenire. Senza entrare nel merito prettamente medico, sono stati forniti dei concetti volti a sensibilizzare i presenti, piuttosto che a dare un’informazione diffusa e varia.

La presidente si è soffermata poi sulle problematiche che si riscontrano in ambito scolastico, quindi la poca disponibilità dei docenti, l’anticipo/posticipo della merenda, l’eventuale esclusione da gite scolastiche o tornei sportivi.

Nadia Ricchetti, membro di AGGD Basilicata e referente del progetto scolastico, nel suo intervento si è focalizzata sul concetto di inclusione: il bambino deve sentirsi sempre a suo agio, senza mai dover subire diversi trattamenti in ambito scolastico, sportivo e sociale.

Nel corso dell’incontro è stato proiettato il video “Lino scrive alla maestra” che come sempre riscuote molto successo e colpisce la sensibilità di tutti, invitando a riflettere. Sempre di AGD Italia, è stato proiettato il video “Ritorno a scuola”, per poi passare alla lettura di una lettera di una bambina diabetica, in cui parlava della sua esperienza a scuola e con le maestre.

Presente anche il sindaco di Sala Consilina, Francesco Cavallone, che si è messo a disposizione laddove fosse necessario intervenire a livello istituzionale, nell’offerta di alcuni servizi utili.

L’assessore all’istruzione, Domenica Ferrari, insegnante della stessa scuola, ha difeso gli insegnanti affermando che talvolta ci sono persone che non se la sentono di assumersi determinati compiti ma contestualmente, vista la presenza delle istituzioni, ha richiesto di poter prevedere la presenza di un infermiere o personale sanitario a presidiare in maniera costante nella scuola per poter far fronte a tale esigenza.

A chiudere il pomeriggio di formazione, il direttore sanitario ASL del distretto 72, Claudio Mondelli, che ha ringraziato l’AGGD Basilicata che con parole semplici e grande sensibilità ha spiegato la problematica. “Questi incontri non devono rappresentare solo un momento di formazione al fine di conseguire una semplice certificazione ma servono come bagaglio culturale personale. Il diabete di tipo 1 non si può provenire, ma conoscere i sintomi dell’esordio, potrebbe fare aprire gli occhi nell’eventualità si verifichino nuovi casi. Nella regione Campania, non c’è un protocollo per la somministrazione dei farmaci ma lavorando insieme, proponendo ulteriori incontri su tematiche simili si può favorire il dialogo e il confronto”.

L’Associazione di Genitori e Giovani Diabetici della Basilicata intende portare avanti ed espandere questo progetto anche in altre scuole. L’intenzione è quella di organizzarsi al meglio per l’inizio del prossimo anno scolastico, organizzando incontri congiunti con diverse scuole del capoluogo e della provincia. Angela Possidente, presidente AGGD Basilicata ha concluso: “L’Associazione ribadisce il suo supporto fattivo e la volontà di affiancare scuola, insegnanti e famiglie nelle successive attività di sensibilizzazione, formazione specifica e mirata ai docenti, e nella fornitura eventuale di glucometri o di qualsiasi altro materiale informativo/didattico che potrebbe essere utile”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*