Melfi: Deteneva illegalmente una pistola con matricola abrasa, Arrestato dai carabinieri.

I Carabinieri della Stazione di Melfi hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 42enne del luogo, ritenuto responsabile di detenzione illegale di arma da sparo clandestina e del relativo munizionamento.

In particolare, nel pomeriggio di ieri, i militari, nel corso della perquisizione alla sua abitazione, lo hanno sorpreso in possesso di una pistola semiautomatica, marca Beretta, modello 34, completa di serbatoio, contenente 7 cartucce calibro “9 corto”.

L’arma, perfettamente funzionante, è stata ritrovata sul comodino della camera da letto, nella immediata disponibilità dell’uomo e “pronta all’uso”.

I preliminari accertamenti hanno consentito di appurare che la pistola, oltre ad essere illegalmente detenuta, presentava la matricola abrasa, mediante “punzonatura”, al fine di ostacolarne l’individuazione della provenienza.

L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto ed associato alla Casa Circondariale di Potenza.

L’operazione di servizio pone in evidenza la necessità e l’efficacia di mirati controlli predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, tramite i dipendenti Comandi Stazione capillarmente distribuiti su tutto il territorio.

Essi, sono tesi, da un lato, a verificare la regolare tenuta e porto delle armi, laddove autorizzati, al fine di prevenire e reprimere eventuali violazioni ad essi correlate, dall’altro, come per l’episodio descritto, a contrastare possibili detenzioni illegali di armi da fuoco e relativo munizionamento che, oltre a determinare responsabilità di carattere personale, possano condizionare le ordinarie situazioni dell’ordine e sicurezza pubblica che occorre preservare in tutte le singole comunità locali.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*