L’Approccio integrato 0/6 nell’educazione dei bambini: il ruolo dei Centri per Bambini e Famiglie

Il 27 marzo si inaugura l’istituzione dei Centri per Bambini e famiglie in Basilicata

Si terrà domani 27 Marzo alle ore 9.30, presso l’Ist. comp. E. Ferm (ingresso Scuola Media) il seminario al titolo “L’Approccio integrato 0/6 nell’educazione dei bambini: il ruolo dei Centri per Bambini e Famiglie ”promosso dal Consorzio La Città Essenziale nell’ambito del progetto “Bambini 6.0 – Sei Sensi Zero Confini”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

I Centri per Bambini e Famiglie si inseriscono in una cornice più generale di potenziamento dei servizi di cura e delle opportunità culturali per la prima infanzia, canalizzando altresì l’istanza condivisa di un sempre maggiore protagonismo delle famiglie nel percorso di crescita dei bambini.

Per una diffusa presenza dei Centri, a copertura del territorio regionale, sono quattro i poli sperimentali in costruzione, rispettivamente nei due capoluoghi lucani e in due comuni interni a ciascun distretto provinciale. I nuovi Centri si candidano a diventare punti di riferimento per le comunità locali, quali modelli di accoglienza e promozione del benessere attraverso l’ascolto, la comunicazione e la partecipazione a sostegno delle famiglie: con essi si contribuisce alla promozione della cultura dell’infanzia offrendo attività laboratoriali e ricreative intergenerazionali, consulenze di professionisti del settore, e servizi educativi integrativi.

Il coinvolgimento delle famiglie negli obiettivi di continuità educativa 0/6 anni e l’impatto in termini di policy saranno quindi i focus del seminario, in cui tra gli altri interverranno partner istituzionali quali il Dip. Politiche della Persona della Regione Basilicata e l’Ass. alle Politiche Sociali del Comune di Matera.

Con il seminario – dichiara il Presidente del consorzio Giuseppe Bruno –  si dà seguito ad uno degli obiettivi strategici del progetto che, in via pionieristica, già aveva raccolto gli stimoli della riforma della “Buona Scuola” ( D.lgs n. 65) e le nuove linee di indirizzo del DGR Basilicata n. 194/2017 (Manuale autorizzativo dei servizi), realizzando un modello integrato di educazione ed istruzione dalla nascita sino all’età scolare”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*