Iniziano le riprese del film documentario Matera – Plovdiv “la retta via della cultura 2019”

Iniziano domani a Brienza le prime riprese del film documentario Matera – Plovdiv “la retta via della cultura 2019”, viaggio itinerante su una simbolica retta della cultura che collegherà le due Capitali europee, appunto, Matera e Plovdiv (vedi trailer: https://youtu.be/peSlyOprgqE
Il film documentario, ideato da Donato Vena, presidente dell’Associazioni Lucani di Reggio Emilia, verrà prodotto dalla testata giornalistica “Le mappe di Ghiga” ed ha il patrocinio delle due fondazioni capitali europee, Matera e Plovdiv, e della Commissione Regionale Lucani nel Mondo.
Le tappe lucane partono lunedì 25 marzo a Brienza (mattino e pomeriggi) per continuare la sera nel centro storico di Pisticci. I due comuni, come dice la regista Isabella Trovato, sono stati scelti in rappresentanza, uno per provincia, dei comuni della Basilicata.
Proseguiranno le riprese martedì 26 tutto il giorno a Matera e gli organizzatori danno appuntamento nel pomeriggio, agli abitanti ed i turisti che vogliono essere immortalati nel film, al piazzale della Chiesa di Santa Maria di Idris dove una catena umana inizierà a tracciare la simbolica retta che congiungerà Matera a Plodvid.
Ecco in breve il progetto e le otto tappe previste sul percorso.
La Chiesa di Santa Maria di Idris, che domina i Sassi di Matera ed il Teatro Romano al centro di Plovdiv, in linea retta (tenendo presente la curvatura della Terra) distano 698,4 chilometri, con un’inclinazione della retta di 76,34 gradi Nord.
Il nostro obiettivo è percorrere questa linea immaginaria attraversando quattro nazioni (Italia, Albania, Macedonia del Nord e Bulgaria) documentando, in un ricco reportage, luoghi, persone, culture, storia e folclore…
Tracceremo, con ogni mezzo utile e con l’aiuto degli abitanti del posto, una simbolica linea, appunto, “la retta via della cultura 2019” che legherà simbolicamente le persone e i luoghi alle città di Matera e Plovdiv.
Partiremo dal piazzale della Chiesa di Santa Maria di Idris di Matera (chilometro zero della retta) per posizionare nel nostro viaggio otto paletti in altrettanti luoghi, segnando le distanze chilometriche da Matera e da Plovdiv (martedì 26 marzo di pomeriggi).
Il 2° paletto verrà posizionato ad Alberobello in Contrada Colarossa proprio davanti ad un grande Trullo (27 marzo), mentre il 3° sulla spiaggia di Fasano a Torre Canne (28 marzo).
Il 4° lo adageremo nel Parlamento Albanese a Tirana, la cui aula viene tagliata in due proprio da “la retta via della cultura 2019”.
Il 5° paletto segnerà il centro della retta e sarà piantato nel comune macedone di Zhitineni (537 anime) al km 349,2, dove pare parlino anche italiano e scopriremo il perché.
Il Mammut del museo di Dorkovo vedrà il 6° paletto e, prima di arrivare nel Teatro Romano di Plovdiv, per posizionare l’8° paletto, ci immergeremo nei boschi bulgari alla scoperta del Monastero di San Floriano e Laur Debrash (paletto numero 7).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*