Progetto Dariah_it, nasce a Matera il polo sulle Digital Humanities del Cnr

Il progetto di potenziamento del nodo italiano dell’infrastruttura Dariah_it è stato inserito tra quelli meritevoli di finanziamento da parte del Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica (Miur) con i fondi Pon per le infrastrutture di interesse nazionale.

Il progetto Dariah_it del Cnr rappresenta uno dei pilastri del protocollo d’intesa tra Comune di Matera e Consiglio nazionale delle Ricerche per lo sviluppo dell’hub tecnologico di San Rocco.

Nei mesi scorsi, l’infrastruttura di San Rocco era stata oggetto di visita da parte di un ispettore del Miur, al quale era stato illustrato come l’impegno del Cnr su Matera era parte di una strategia di sviluppo di ampio respiro che impegnava profondamente l’amministrazione comunale e che vedeva nell’edificio di San Rocco un polo catalizzatore di energie e di attività pubbliche e private.

“Il binomio che riteniamo vincente per il rilancio del Sud – sottolinea il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri – è quello tra identità e innovazione tecnologica. Oggi questa strategia si rafforza e si arricchisce di azioni concrete, che a loro volta forniranno ulteriori opportunità per il territorio, proprio con la realizzazione del Data center e delle attività di ricerca e di servizio previste dal progetto Dariah_it”.

Dariah è l’infrastruttura digitale di ricerca europea per le arti e le discipline umanistiche. Le infrastrutture digitali come Dariah, attraverso una rete di centri di calcolo distribuiti sul territorio, collegati fra loro dalle dorsali della ricerca nazionali ed europee, favoriscono l’accesso sempre più veloce, sicuro ed integrato ai servizi e ai dati generati dai ricercatori. Questi prodotti diventano accessibili in tempo reale, con definizione e dettaglio sempre maggiore – senza barriere tecnologiche, disciplinari o amministrative – non solo a ricercatori ed insegnanti, ma anche a cittadini e studenti, a pubbliche amministrazioni, imprese, industrie culturali e creative.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*