Rionero in Vulture per quattro giorni Capitale Italiana del Turismo Ambientale

Sabato l’arrivo della Guida salernitana Vienna Cammarota ad accoglierla la stampa, le istituzioni, la gente

“Se c’è un posto in cui il turismo lento può diventare volano di sviluppo economico quel posto è certamente la Basilicata. Da sempre nota come territorio di passaggio – ha dichiarato  Giovanna Petrone, Coordinatrice delle Guide Ambientali Escursionistiche della Basilicata  –  crocevia di scambi culturali, luogo in cui diverse civiltà si sono incontrate lasciando segni indelebili, la  Basilicata è quella terra in cui la lentezza è un elemento di forza.

Terra di boschi sacri (lucus), di luce (lux), di lupi (λύκοι), l‘antica Lucania  è sempre stata attraversata prevalentemente a piedi, lungo tratturi e sentieri spesso impervi, ma che hanno consentito di mettere in collegamento diverse realtà”. Per quattro giorni Rionero in Vulture Capitale Italiana del Turismo Ambientale. Al Borgo Villa Maria è iniziato il Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche provenienti da tutta Italia.  Ai Laghi di Monticchio da ieri e fino al 17 Marzo  importanti conferenze che spazieranno su tanti temi: spopolamento dei borghi. Ed ancora “Occhi per guardare: storia geologica dell’Italia ed elementi di lettura del paesaggio”, oppure come bisiogna affrontare un’emergenza improvvisa.

Oggi è toccato ai geologi fare lezione alle Guide.

“Come è nato l’Appennino? “Occhi per vedere ed orecchie per ascoltare” in conferenza presso il Borgo Villa Maria a Rionero in Vulture. Abbiamo Raccontato ben 200 milioni di anni – ha dichiarato il geologo Mario Montemurro –  che hanno portato alla nascita dell’Appennino. Abbiamo analizzato   le dinamiche geologiche degli ultimi 200 milioni di anni che hanno portato alla “costruzione” della penisola italiana e prendenderemo in considerazione i principali domini geologici che costituiscono l’ossatura paesaggistica dell’Italia (Adria – Alpi – Appennini). Soprattutto cercherò di delineare gli scenari futuri che potrebbero attenderci.

In tale contesto,  abbiamo esaminato gli aspetti geomorfologici che sono alla base delle differenti forme di paesaggio inserendoli all’interno della evoluzione dell’area mediterranea, che è tutt’ora in atto.

E a proposito di evoluzione del territorio, abbiamo immaginato il futuro geologico che ci attende con le grandi (e a volte catastrofiche) trasformazioni a cui sapremo, ancora una volta, adattarci.

La penisola italiana è un vero museo di geologia a cielo aperto. Essere in grado di riconoscere  la  lunga storia che sta dietro ogni cosa che possiamo osservare ci aiuterà a viverla. E a raccontarla”.

“La Guida trovandosi in ambiente remoto deve necessariamente conoscere e riconoscere quei segni di eventuali reazioni emotive che potrebbereo scaturire da situazioni oggettivamente pericolose. Oggi durante la conferenza svoltasi nell’ambito del Meeting nazionale in Basilicata – ha dichiarato Guglielmo Ruggiero  –  Consigliere Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE – abbiamo cercato di fornire strumenti basilari per poter rispondere a queste criticità emotive qualora si dovessero presentare”.

Il Meeting, in corso a Borgo Villa Maria a Rionero in Vulture sui Laghi di Monticchio,  però dedicherà un seminario ai Siti Natura 2000: norme – divieti e prescrizioni per la valorizzazione e la conservazione della natura”.

Il 16 Marzo il Turismo Ambientale si aprirà all’intera opinione pubblica. Ore 9 e 30 a Borgo Villa Maria a Rionero in Vulture. Alle ore 10 e 30 l’arrivo di Vienna Cammarota a piedi dalla Campania. La Guida campana partita il 9 Marzo da Salerno, sta attraversando i borghi per poterli raccontare ed accendere le luci sulle loro necessità. Sabato 16 Marzo le Guide da tutta Italia con le istituzioni regionali accoglieranno Vienna Cammarota che arriverà alle ore 10 e 30, a piedi dalla Campania, a Borgo Villa Maria a Rionero in Vulture sui Laghi di Monticchio.

 “Conservazione della natura ed il turismo sostenibile. Lucania Terra di Parchi”, sarà il tema della convention nazionale in programma il 16 Marzo con la partecipazione di Guide da tutta Italia e di tanti massimi esperti del mondo dei Parchi e del Turismo Ambientale.

“Apprendiamo con enorme piacere la notizia dell’ingresso in Basilicata della Guida Ambientale Escursionistica, Vienna Cammarota, che sta attraversando i borghi per raccontarli. Accoglierò con gratitudine Vienna ,guida salernitana partita dai Monti Lattari il  9 Marzo e che dopo 7 giorni di cammino tra i borghi dell’entroterra sarà a Monticchio la mattina del 16 marzo con il suo dono: la Bandiera dell’Italia quale luce sulle bellezze e sui luoghi talvolta dimenticati”. Lo ha affermato oggi, Francesco Pietrantuono, Assessore all’Ambiente ed Energia della Regione Basilicata. E le Guide Ambientali Escursionistiche hanno scelto la Basilicata, il Vulture, per lo svolgimento del Meeting Nazionale che quest’anno sarà dedicato anche ai borghi.

“Desidero ringraziare il Presidente Nazionale di AIGAE, Filippo Camerlenghi, per aver scelto la Basilicata e, in particolare, il nuovo Parco Regionale del Vulture quale luogo in cui svolgere il “meeting di quasi primavera” che si terrà a Monticchio dal 13 al 17 marzo prossimi.

Lo ringrazio, inoltre, per la centralità che avranno i parchi lucani nel corso del meeting e per le escursioni previste lungo i sentieri del Monte Vulture che lo faranno conoscere ai partecipanti provenienti da tutta Italia.

Per migliorare la tutela, la salvaguardia e l’esplorazione dei Parchi – ha proseguito Pietrantuono –  e delle aree protette, abbiamo programmato diverse azioni: dall’apposizione di cartellonistica alla sistemazione della sentieristica con lavori per circa 2 milioni di euro; dall’animazione territoriale e dei borghi all’educazione ambientale; dalla tutela e salvaguardia della biodiversità alle infrastrutture verdi.  Un programma ambizioso, denominato INNGREENPAF, che ha una dotazione finanziaria di circa 20 milioni di euro.

Significativo è stato l’impegno del Dipartimento per la definizione di un nuovo modello energetico che porterà ad una riduzione di gas serra: abbiamo investito sulle smartgrids, sugli impianti di cogenerazione/trigenerazione, sull’efficientamento energetico degli edifici; aumentato del 100% la raccolta differenziata dei rifiuti rispetto ai livelli del 2013, inoltre abbiamo scelto l’idrogeno quale energia per il futuro”.

Il geologo Mario Montemurro con le Guide AIGAE

Donato Lucia – Guida Ambientale Escursionistica AIGAE oggi in conferenza sul tema della gestione dei boschi.

Le Guide Ambientali Escursionistiche studiano con costanza

La conferenza di oggi con il Consigliere Nazionale Aigae Guglielmo Ruggiero

Le Guide Ambientali Escursionistiche alle prese con i test sull’ansia – anche questo è il Meeting Nazionale AIGAE in svolgimento in Basilicata.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*