Iniziative della Lista Trerotola CD PP

” Il tema dei giovani e del loro livello di istruzione, deve essere al Centro delle attenzioni programmatiche regionali, cosi come lo è nelle nostre progettualità politiche nazionali ed europee”.

Lo ha sostenuto Massimo Maria Molinari candidato nella Liste del Presidente Trerotola CD-PP, presentando ufficialmente la sua candidatura in una affollata assemblea al Grande Albergo di Potenza, presente la candidata al femminile, la dirigente scolastica in pensione, Pina Arlotto. “I giovani italiani di età compresa fra i 16 e i 24 anni – come sostenuto anche da +Europa – sono certamente molto più preparati dei loro padri o nonni, ma restano tuttora meno competenti dei loro coetanei tedeschi o francesi. Abbiamo meno laureati rispetto alla media europea, mentre gli abbandoni precoci sono ancora troppi. L’inversione di questa tendenza è una delle chiavi decisive per arrestare il declino italiano.

Non può esservi una scuola didatticamente efficace senza una effettiva responsabilizzazione di chi vi opera. La riforma del 2015 va nella direzione giusta, ma è necessario monitorarne l’efficacia e intervenire sulle criticità: criteri di valutazione (da estendere anche ai dirigenti scolastici), efficacia dei meccanismi premianti, soddisfazione degli utenti. Ogni scuola deve ricevere obiettivi formativi e essere valutata sulla base del progresso verso questi obiettivi. L’alternanza scuola-lavoro va rafforzata e resa stabile con un sistema di valutazione che innalzi la qualità dei percorsi, tutor territoriali che aiutino le scuole a incontrare le imprese e nuovi investimenti su laboratori aperti nel territorio.

Bisogna investire maggiormente nella formazione post-diploma non universitaria, promuovere con obiettivi più ambiziosi le filiere degli Istituti Tecnici Superiori, nell’ottica di creare percorsi innovativi e flessibili tra formazione e impresa e moltiplicare di molte volte la loro offerta formativa, soprattutto nel Mezzogiorno.

“Per garantire maggiore uguaglianza nelle opportunità e al tempo stesso migliorare l’offerta formativa dell’università italiana, deve essere data agli studenti una reale facoltà di scelta: agli studenti meritevoli devono essere garantite le risorse – ha proseguito Molinari – mediante borse di studio, perché possano decidere dove studiare senza essere condizionati dal reddito della famiglia. Le università migliori – individuate secondo parametri che includano la quantità e la qualità della produzione scientifica e valorizzino la reputazione acquisita tra gli studenti – devono beneficiare di maggiori risorse, mentre le università peggiori andranno penalizzate. Agli atenei deve essere garantita l’autonomia sufficiente per costruire un’offerta formativa adeguata, anche per quanto riguarda l’assunzione e la retribuzione dei docenti e dei ricercatori. Anche l’abolizione del valore legale del titolo di studio sarebbe funzionale a generare una competizione virtuosa tra atenei sulla base dell’effettiva qualità dell’offerta formativa e non di un pezzo di carta uguale per tutti”.

Più vitalità ai territori interni, maggiore coesione, rilancio delle politiche territoriali ed una medicina del territorio più efficiente, la valortizzazione dei saperi e della storia millenaria della comunità locale, è stata invece al centro delle riflessioni fatte in occasione dell’apertura della campagna elettorale a Melfi dalla candidata Lucia Sasso e dal candidato Aurelio Pace.

Riflessioni a più voci in un interessante confronto anche con esperti di economia del territorio con i richiami al disagio patito a Melfi, con la chiusura del Tribunale e la riduzione dei servizi nell’Ospedale che fanno immaginare una regione lontana dalla sua gente.

“La distinzione in compartimenti stagni del tempo della vita – una fase dedicata alla formazione e un’altra dedicata al lavoro – non è più adeguata a un’epoca in cui il progresso tecnologico richiede un continuo aggiornamento delle competenze. Il diritto alla formazione dei lavoratori deve essere effettivo e riconosciuto anche nei contratti di lavoro. Vogliamo ampliare il programma Erasmus e trasformarlo in un grande programma di formazione e mobilità europea”.

Il confronto con la società civile dei candidati della Lista Trerotola, proseguira Sabato 9 Marzo, alle ore 20.00 a Potenza mcon la inaugurazione a Palazzo Arcasenza in Via del Gallitello, del Comitato elettorale di Angelo Salinardi e Francesca Conte, mentre nel materano, a Tursi, sempre sabato alle ore 19.30 manifestazione in piazza con Salvatore Cosma e Domenica 10 alle ore 20 a Ferrandina con Tiziana Pirretti.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*