Gli affreschi della chiesa rupestre San Giovanni in Monterrone di Matera saranno restaurati

Gli affreschi della chiesa rupestre San Giovanni in Monterrone di Matera saranno presto restaurati grazie alla iniziativa promossa da FONDACO ITALIA, con il contributo dell’azienda RIGONI DI ASIAGO.

L’iniziativa sarà presentata VENERDI 8 MARZO, alle ore 10.30, nel corso di una CONFERENZA STAMPA in programma presso il Salone degli Stemmi della Curia Arcivescovile di Matera (Piazza Duomo, 7).

Interverranno Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo di Matera-Irsina; don Michele Leone, direttore Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Matera; Andrea Rigoni, Presidente e Amministratore Delegato RIGONI DI ASIAGO; Rosangela Maino, Presidente coop. Oltre l’Arte; Enrico Bressan, Presidente Nazionale FONDACO ITALIA; Luca Pantone, restauratore.

Nel corso della conferenza stampa, che sarà moderata dal giornalista Filippo Olivieri, FONDACO ITALIA renderà pubblico il cronoprogramma dell’intervento di recupero degli affreschi di San Giovanni in Monterrone, la cui fruizione non sarà interdetta ai turisti durante il restauro, in quanto il cantiere sarà “a vista”.

L’avvio dei lavori è previsto per metà marzo 2019, per concludersi il 12 settembre.

“Siamo estremamente grati a FONDACO ITALIA – ha anticipato Rosangela Maino, presidente della coop. OLTRE L’ARTE che gestisce il circuito urbano delle chiese rupestri che include anche S. Giovanni in Monterrone – per aver nuovamente posto l’attenzione sul patrimonio artistico della città di Matera, raccogliendo la disponibilità dell’azienda RIGONI DI ASIAGO nel sostenere l’intervento di restauro necessario per recuperare gli affreschi alla loro originaria bellezza”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*