Fim e Fiom su vertenza ex Blutec di Tito scalo

Si è svolto oggi martedì 19 febbraio l’attivo unitario della RSU FIM e FIOM della ex Blutec Tito, alla presenza delle segreterie regionali, per discutere della difficile vertenza, che vede ormai da troppo tempo il sindacato impegnato in diverse iniziative di lotta con la partecipazione attiva di tutti i lavoratori. Lo rendono noto in un comunicato congiunto Fim e Fiom, aggiungendo che domani mercoledì 20 febbraio è previsto in Confindustria un ulteriore incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali con le aziende MA e Ingegneria Italia per confermare lo stato di avanzamento del passaggio tra le società e conoscere i contenuti della trattativa in corso, finalizzata alla cessione delle attività produttive esercitate da Ingegneria Italia così come riportato nel verbale del 18 gennaio 2019.
Le organizzazioni sindacali hanno richiesto al tavolo anche la presenza dell’amministratore delegato della ex Blutec, per dare risposte concrete ai lavoratori in merito alla salvaguardia dei livelli occupazionali del sito di Tito Scalo, la continuità produttiva e il risanamento di tutte le pendenze economiche verso i lavoratori.
FIM e FIOM durante l’incontro di domani pretenderanno risposte concrete ormai non più rinviabili per la tutela dei lavoratori del sito di Tito.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*