Sanremo 2019 : ancora un’ intensa giornata di conferenze stampa, ci si prepara per la serata dei duetti

Il primo ad arrivare in sala stampa “Lucio Dalla” questa mattina alle ore 11.00 è stato Ghemon. Subito ha detto a tutti i presenti che con la sua canzone si vuole distinguere, vuole avere la sua identità. Ha l’ ambizione di progredire, rispetto a un anno fa, guarda la vita e la sua carriera sempre in avanti, infatti è arrivato a Sanremo con molta consapevolezza.

La sua “Rose Viola” segna una dicotomia tra il profumo e le spine, tra l’eleganza e la malinconia. Spiega così il significato della vita.

I Negrita nel corso degli anni sono cresciuti, hanno tanta esperienza e molta consapevolezza rispetto alla loro prima partecipazione. Si presentano in sala stampa insieme con Roy Paci e Enrico Ruggieri, è per questo hanno un sound nuovo. Vogliono generare una buona musica.

Ogni volta che Francesco Renga arriva a Sanremo cambia vita. Spiegando un po’ il significato della sua canzone voleva enfatizzarla. Ha avuto un cortocircuito emotivo che voleva venisse fuori attraverso la sua canzone. Si ispira molto ai giovani talenti, ma rimane sempre con i piedi per terra.

“Scrivere canzoni, cantarle è il suo modo di stare al mondo”.

Il festival al quale rimane più legato è quello dove ha cantato “Angelo” perché era appena diventato padre. La canzone la dedicherà ad Eleonora Abbagnato che questa sera duetterà con lui.

Anna Tatangelo arriva al Festival ed è sempre come la prima volta. L’ emozione è sempre grande e inspiegabile; il cuore bisogna sempre “controllarlo” prima di salire sul palco. In tutte le canzoni che ha fatto ha parlato di donne, anoressia, omosessualità. In questo nuovo album che ha preparato lei parla dell’amore in tutte le sue sfaccettature.

Contenta della non eliminazione, si sente legata un po’ a tutte le canzoni legate al festival.

Michela Cicirelli e Marianna Maiullari

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*