Matera 2019: Al via le Lezioni di storia

9 febbraio alle 11, a Casa Cava e in streaming sul canale youtube della Fondazione Matera-Basilicata 2019 , si aprirà la serie “Lezioni di storia. Oltre i confini”.

La scelta della diretta web è stata determinata dall’importanza dell’appuntamento e dal limitato numero di posti disponibili. Due locali del centro di Matera, il bar Ridola (a via Ridola) e il Burbaca (a via XX settembre) trasmetteranno l’evento in diretta.

Questo ciclo di conferenze a ingresso libero (fino a esaurimento posti), organizzato in collaborazione con Editori Laterza, metterà a fuoco il tema della migrazione come trasformazione di sé e degli altri. Aprirà la rassegna Alessandro Barbero focalizzando la questione delle grandi invasioni, dal tardo Impero Romano all’irruzione sulla scena dei musulmani: “Ai confini dell’Europa: da Adrianopoli a Poitiers”. A seguire le lezioni di Franco Farinelli, Franco Cardini, Simona Colarizi, Alessandro Portelli. Si possono consultare le info e il programma completo del ciclo di lezioni su www.laterza.it.

“Le Lezioni di Storia Laterza – spiega Alessandro Laterza – non potevano mancare all’appuntamento con Matera 2019. Questa iniziativa, che rappresenta ormai uno dei tratti più qualificanti dell’attività della Casa editrice, è in totale sintonia con lo spirito della capitale europea della cultura di quest’anno: guardare al passato con lo sguardo teso al futuro. Di qui, la scelta del tema dei confini, sempre più attuale nell’epoca che, dopo la caduta del Muro di Berlino, vede sorgerne molti altri nel tentativo di contenere i flussi della globalizzazione. Per raccontare come nel tempo, barriere fisiche o virtuali, siano state superate, aggirate, attenuate dall’umanità e dalle culture in cammino.”

Le lezioni di storia rientrano nel  progetto “Future digs” organizzato dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 insieme ad alcuni prestigiosi partner nazionali come Edizioni Laterza, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e Rai Radio3.

Si tratta di incontri pubblici con alcuni fra i più autorevoli studiosi, storici, ricercatori, intellettuali del nostro tempo per riflettere insieme, in modo approfondito, sulle sfide che ci circondano, dalla crisi delle democrazie, all’analisi e ricostruzione del filo che lega la nostra storia alla contemporaneità.

La diretta streaming è prevista anche per le lezioni di storia in programma il 23 febbraio, il 9 e il 23 marzo e per la lezione di democrazia in calendario  il 27 febbraio, People have the power.

LA SCHEDA

La lezione di Alessandro Barbero

Ai confini dell’Europa: da Adrianopoli a Poitiers

Quello romano non era un impero europeo: le zone che oggi per noi sono il cuore dell’Occidente, lungo il Reno e il Danubio, non erano per i cittadini di Roma che un’estrema periferia affacciata sul barbaricum.

Un secolo e mezzo dopo, la vittoria di Carlo Martello a Poitiers mette fine all’espansione araba ed è celebrata da un cronista del tempo come una vittoria degli “europenses”; e il nipote di Carlo Martello, Carlo Magno, sarà acclamato come il “Re Padre dell’Europa”. Le province perdute dell’Impero, asservite dai barbari, avevano strutturato una propria forte identità e presto sarebbero partite alla conquista del mondo.

Alessandro Barbero insegna Storia Medievale presso l’Università del Piemonte Orientale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*