GINOSA: CASTELLO NORMANNO, AL VIA I PRIMI LAVORI DI RESTAURO E CONSOLIDAMENTO

Le porte del Castello Normanno di Ginosa si riaprono per dare il via ai lavori di restauro e consolidamento del primo lotto, consistenti nel recupero del vano scala principale, purtroppo compromesso dal punto di vista strutturale.

Stamattina 8 febbraio l’Assessore al Centro Storico Emiliana Bitetti e l’Assessore ai Lavori Pubblici Nicola Piccenna hanno effettuato un sopralluogo presso lo storico edificio ginosino assieme alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi, Lecce e Taranto.

Oggi, infatti, è stato firmato il verbale di consegna delle chiavi del Castello all’impresa appaltatrice, che eseguirà i lavori già a partire dalla prossima settimana. Si interverrà sul quadro fessurativo, sui paramenti murari e sulla sistemazione temporanea degli infissi del vano.

«Questi interventi mirati rappresentano il risultato dell’accordo siglato nel novembre 2017 tra Soprintendenza, Politecnico di Bari e Comune di Ginosa – ha sottolineato l’Assessore Bitetti – ammonta a 100.000 euro l’importo per i lavori del primo lotto, interamente stanziati dal MIBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali). Il progetto è stato coordinato dal Politecnico di Bari. Si tratta del primo step per il recupero totale della struttura, su cui saranno investiti ulteriori 700.000 euro per il restauro e 50.000 euro per la mitigazione della vulnerabilità sismica.

In questa fase, l’Amministrazione Comunale sta lavorando gomito a gomito con la Soprintendenza, che si è detta soddisfatta per l’intero iter che si sta percorrendo insieme, non solo per quanto concerne il Castello, ma per l’intero centro storico».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*