Sanremo 2019: Tra prove generali, e conferenza stampa inizia la settimana sanremese

Il via alla conferenza stampa è stato dato proprio da un grosso bouquet di fiori colorati, lo ha donato il sindaco della città dei fiori a Virginia Raffaele prima della tradizionale conferenza stampa che segna l’avvio della rassegna canora. Per il secondo anno consecutivo, la direzione artistica, è affidata a Claudio Baglioni che sarà affiancato sul palcoscenico da Claudio Bisio e Virginia Raffaele, con la regia di Duccio Forzano. È un festival da record in tutti i sensi, tutta la città è coinvolta, non solo il teatro Ariston: in tutta la città sono previste iniziative collaterali con i cantanti.

Lo spettacolo sarà dato anche dalla grande scenografia, ci saranno dei cambiamenti che, per ora, non sono stati ancora svelati, ma che si scopriranno domani che è la data dell’inizio ufficiale della kermesse sanremese.

È un festival dalla forte identità, racconta tutta la storia del nostro paese di cui bisogna andare fieri.

Baglioni si è definito il “SACRESTANO DEL FESTIVAL”, sarà quasi una “messa cantata”, ma sarà cantata nel miglior modo possibile.

La Raffaele non sarà banale e soprattutto ripetitiva. Infatti rispetto alle ospitate precedenti, sarà più responsabile, quest’anno ci mette la faccia. Nonostante questo, i suoi personaggi, verranno fuori in qualche modo e ci saranno anche dei numeri nuovi.

Bisio è di poche parole e visibilmente emozionato dice .” Non mi snaturerò, sarò me stesso, ma con garbo”

Non ci sarà la serata cover, perché insensata e contraddittoria. L’internazionalità non mancherà come dimostrano gli ospiti noti in tutto il mondo. Niente duetti ma qualche serata sarà aperta con le canzoni di Baglioni. Si canteranno canzoni anche di terzi, ci sarà un repertorio diverso. Baglioni con Bocelli canterà “Il mare calmo della sera” perché vinse Sanremo. E ci sarà un episodio di “nepotismo” con un passaggio di testimone al figlio. La prima sera ci sarà anche Giorgia con cui farà due pezzi, Claudio Santamaria e Pierfrancesco Favino. Con Giorgia canterà “Almeno tu nell’universo” per ricordare Mia Martini».

Tutto il lavoro che verrà sul Festival sarà basato sulla qualità di tutto il contenuto.

Michela Cicirelli

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*