La pioggia torna a fare paura e a creare danni nel Metapontino e in Val Basento

La pioggia torna a fare paura e a creare danni nel Metapontino e in Val Basento: sono bastate neanche 24 ore di pioggia per provocare l’esondazione in più punti del Basento, con danni ingenti per l’agricoltura e forti criticità nella viabilità interna.

Le attività economiche e l’incolumità stessa degli agricoltori sono nuovamente a rischio dopo le recenti piogge che stanno interessando il territorio.

Ad ogni precipitazione di portata un po’ più intensa si verifica l’esondazione del Basento, nonostante vi siano dei progetti di messa in sicurezza del corso del bacino idrico. Stesso discorso anche per l’altro fiume, il Cavone: con il piano di mitigazione del dissesto idrogeologico, infatti, sono state stanziate importanti somme per la regimentazione delle acque, ma a distanza di quasi due anni questi interventi importantissimi per il territorio non sono stati ancora realizzati dalla Regione.

Per cui, ancora una volta, sollecitiamo la Giunta e gli Uffici regionali a dare risposte concrete al territorio e ai cittadini: non è ammissibile che le continue esondazioni del fiume mettano a rischio il comparto agricolo pisticcese e metapontino, soprattutto se vi sono già dei fondi stanziati per la prevenzione del dissesto.

L’Amministrazione Comunale di Pisticci

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*