A Marconia lunedì associazione Agata festeggia i due anni

“Il 13 gennaio 2017, per volontà di un gruppo di donne che avevano avuto esperienza con il cancro, nasceva a Marconia l’associazione “Agata – Volontari contro il cancro”. Dopo appena due anni tantissima è stata la strada percorsa, con risultati che non avremmo neppure osato sperare. Agata oggi è impegno infaticabile e tenacia. È un pulmino 9 posti (acquistato con il generoso contributo dell’intera comunità) che, grazie a volontarie e volontari straordinari, viaggia più volte a settimana, accompagnando i pazienti oncologici ad effettuare la chemioterapia, trasportando amore, solidarietà e speranza”. E’ quanto scritto in una nota dell’associazione. “Agata è una linea telefonica dedicata ai pazienti oncologici e loro familiari, che non squilla mai a vuoto. Sono le volontarie e i volontari presenti nel Day Hospital Oncologico dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture e presso l’Ospedale Distrettuale di Tinchi. È un Fondo per tendere una mano ai nuovi ammalati. È sostegno psicologico. È ascolto di chi ha bisogno. È formazione di volontari. È il dono di una parrucca alle donne in chemioterapia, in cambio di un loro sorriso. È confronto quotidiano con i centri oncologici e con gli specialisti. È la capacità di progettare e realizzare. È fare i conti fino a tarda notte, affinché tutti gli obiettivi possano essere realizzati. È l’impegno del gruppo operativo per garantire ad Agata il sostentamento quotidiano. È il ricordo di chi non c’è più, che ci spinge ad andare avanti senza lasciarci fermare da niente e nessuno. AGATA oggi è una straordinaria realtà composta da donne e uomini con un cuore grande, persone determinate, tenaci e contraddistinte da occhi luminosi che non si fanno oscurare dalla paura. Per raccontare alla comunità il lavoro svolto e i traguardi raggiunti, ma anche per illustrare i prossimi obiettivi, AGATA celebrerà il suo secondo compleanno con un incontro pubblico che si terrà a Marconia lunedì 21 gennaio p.v. alle ore 16:30, presso il Salone Verde della Parrocchia San Giovanni Bosco, alla presenza del nostro amatissimo Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo. Saranno presenti i volontari, i soci, gli ammalati facenti parti della grande famiglia Agata, le associazioni amiche, i pochi ma importanti imprenditori vicini all’associazione e le tante meravigliose persone comuni senza il cui cuore immenso niente sarebbe stato possibile e a cui va la gratitudine di noi tutti. Un grazie speciale per questo secondo anno caratterizzato da sogni realizzati va a tutte le volontarie e i volontari, alla generosità di Susan Komen Italia Onlus e della Chiesa Valdese, al Comitato Festa Madonna delle Grazie di Marconia, alla Coldiretti Basilicata, al CSV Basilicata, ai bellissimi alunni della IV C Scuola Primaria don Lorenzo Milani di Policoro e ai giovani campioni della Polisportiva don Bosco di Marconia, agli imprenditori Carmine Laguardia, Michele Di Lecce e Marco Saraceno, all’avvocato Giuseppe Miolla, al personale dei Day Hospital Oncologici con cui ci interfacciamo ogni giorno, al Comitato Festa Madonna del Carmine di Tinchi, alle psicologhe Grazia Benedetto e Mariangela Guerra, alla dottoressa Rosa Gentile, a Bruno Agneta, ai giornalisti Antonio Rondinone e Maristella Montano, agli amici de Lo Stampino, agli esercenti di Marconia, ai sacerdoti della nostra comunità, al nostro amato Arcivescovo e a tutti coloro che ci sono stati vicini. Un pensiero colmo di amore va al sorriso indimenticabile della nostra Lucia Viggiano e di tutti coloro che abbiamo amato e che ci sono stati strappati via dal cancro, nella cui memoria continueremo a batterci per i diritti di ogni malato oncologico di questa bellissima ma sfortunata terra”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*