Rai Storia, Voci della Basilicata: in onda il 30 ed il 31 “La città nella roccia”

È dedicato a Matera – capitale europea della Cultura per l’anno 2019 – l’ultima puntata del ciclo di appuntamenti televisivi realizzato nell’ambito di un accordo sottoscritto tra la Regione Basilicata e la tv di Stato

Città tra le più antiche al mondo, Matera – dal 1993 patrimonio dell’umanità Unesco – è per alcuni aspetti davvero unica: per il luogo dove è sorta, una profonda gravina, e per la sua configurazione, di cui colpiscono subito gli straordinari Sassi, quartieri scavati nel tufo della montagna. Una città, un paesaggio e una storia che Gianluca Miligi racconta nel documentario “La città nella roccia”, in onda domani 30 dicembre alle 23.00 e lunedì 31 alle 19.00 su Rai Storia, per l’ultima puntata della serie televisiva “Voci di una terra, Basilicata”, iniziativa nata dall’accordo sottoscritto fra la Regione Basilicata e la Rai. “Esiste una Matera “di sopra” (il Piano), esiste anche una città “di sotto”, quella invisibile, ipogea, labirintica, piena di sorprese”, evidenzia l’Ufficio Sistemi culturali e turistici del Dipartimento regionale Presidenza della Giunta. “Raccontare la natura dell’intera città, nelle sue diverse dimensioni, è anche non dimenticare che essa si è sviluppata mediante un’originale “architettura in negativo”: si scava per ottenere spazi – abitazioni o le meravigliose chiese-cripte rupestri – e, al tempo stesso, per aver il materiale per nuove costruzioni”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*