“Contributi per gare disciplinari”, approvato avviso per scuole lucane

Il provvedimento della giunta regionale lucana mette a disposizione 382.500 euro per finanziare le istituzioni scolastiche statali di primo e di secondo grado affinché realizzino concorsi per la promozione del merito tra gli studenti

Un avviso pubblico denominato “Contributi per gare disciplinari per gli istituti scolastici statali di Basilicata” è stato approvato nell’ultima seduta dell’esecutivo lucano, su iniziativa del Dipartimento alle Politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca e dell’Ufficio regionale scolastico e universitario. “Il nostro intento – ha detto l’assessore regionale, Roberto Cifarelli – è quello di sostenere il mondo della scuola finanziando progetti innovativi rispetto alle attività didattiche e dando rilievo ad elaborati con peculiarità di carattere nazionale o internazionale”. Attraverso il bando la Regione Basilicata destina il finanziamento “alle istituzioni scolastiche statali di primo e di secondo grado” nel territorio regionale “affinché realizzino concorsi per la promozione del merito tra gli studenti”. A disposizione ci sono 382.500 euro, con risorse a valere sul Po-Fse 2014-2020 (obiettivo specifico 10.2), mentre ogni progetto potrà ricevere un contributo massimo di 25 mila euro. Sono candidabili esclusivamente le iniziative “da attivare e realizzare nell’anno scolastico 2018 -2019” ed ogni scuola potrà presentare un unico progetto. Gli istituti secondari di primo grado dovranno puntare sul “potenziamento delle aree disciplinari di base (ad esempio italiano, lingue straniere, matematica, scienze)”, mentre le scuole secondarie di secondo grado dovranno ideare “progetti per la realizzazione di concorsi in discipline proprie dei rispettivi indirizzi di studio”. “Il bando – ha detto ancora l’assessore regionale alla Formazione, Roberto Cifarelli – punta a sostenere progettualità attivate dagli istituti scolastici che consentano: di accrescere e potenziare le competenze scolastiche di base; di elevare le competenze degli allievi nelle discipline d’indirizzo; di incoraggiare il confronto con le migliori esperienze nazionali ed europee rispetto alle attività e finalità di progetto; di favorire il riconoscimento del merito scolastico; di interagire con programmi, strutture, organizzazioni che rappresentano l’eccellenza di settore in ambito nazionale ed internazionale”. I progetti dovranno “coinvolgere – è specificato nell’avviso – il maggior numero di allievi (almeno 15) degli istituti interessati al fine di favorire comportamenti di natura emulativa, che mirano all’innalzamento generale delle competenze acquisite”. Le iniziative dovranno prevedere “il rilascio di premi agli studenti meritevoli (il valore minimo dovrà essere pari al 10 per cento del finanziamento concesso)”, ma anche crediti formativi per i ragazzi frequentanti il triennio di scuola secondaria di secondo grado”. Le istanze per accedere ai contributi dovranno essere presentate “esclusivamente, a pena di inammissibilità, per via telematica, compilando il formulario di domanda informatico” disponibile sul portale istituzionale della Regione Basilicata, nell’area riservata “Sezione Avvisi e Bandi”. La candidatura dovrà essere inoltrata entro le ore 12 del quarantesimo giorno dalla pubblicazione dell’avviso. A conclusione di una fase istruttoria sarà approvata la graduatoria delle istanze: le domande ammissibili saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*