Sant’Angelo le Fratte tutto pronto per il Presepe vivente

 E’ ormai prossima la manifestazione de il Presepe Vivente Spettacolo, giunta alla 13° edizione, con alto indice di gradimento nelle passate e dizioni. Ad organizzarla la locale associazione di promozione sociale, Il Seminatore. Oltre sessanta i protagonisti. Un presepe non di solo figuranti ma di personaggi che raccontano e interpretano le loro storie. Essa andrà in scena nelle serate dei giorni 26 e 30 Dicembre, ore 17,30, nel centro storico della cittadina e, precisamente, in Via regina Margherita e Rue dei Fiori. Scorci caratteristici che alimentano ricordi e suggestioni. I protagonisti appartengono ad epoche diverse e perciò indosseranno costumi diversi, ma c’è un tema comune che li lega: il Natale nella storia dell’umanità e nella varietà dei vissuti. In concreto, la manifestazione racconta la cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso terrestre e dunque la necessità di ridare una nuova speranza all’umanità. L’Angelo annuncia a Maria la nascita del salvatore e invita Giuseppe a trovare un ricovero di fortuna, dove possa nascere il salvatore in una umile mangiatoia; sempre l’Angelo mette in guardia i re magi, perché nulla venga rivelato al re Erode il grande, che, dal canto suo, ha invitato la gente a riferirgli tutto sul nascituro, minacciando, caso contrario, la morte dei loro figli. Intanto fa capolino sulla scena un personaggio moderno della letteratura di Dikens, Scrooge che lamenta la solitudine e invidia la gioia dei poveri che a Natale sanno riunirsi e stare insieme. Lui è solo con i suoi soldi che ha rubato. Tutto viene rappresentato in uno scenario particolarmente suggestivo di Via Regina Margherita. Dopo questa prima parte, si svolge il corteo, dove il visitatore diventa protagonista, con Giuseppe e Maria, alla ricerca disperata di un alloggio di fortuna per la nascita di Gesù che sarà allocato nello storico giardino Galasso, mentre, in via Rue dei Fiore alcuni figuranti in costumi d’epoca del posto accoglieranno le persone facendo loro assaggiare prodotti tipici della tradizione natalizia contadina. Nel vicino palazzo Galasso si potrà ammirare la mostra fotografica degli oggetti e vita contadina, per alimentare ricordi e suggestioni del passato. Alla manifestazione prenderanno parte il gruppo Zampognai di Caggiano, il gruppo musicale I Musici di Natale di Sicignano degli Alburni. Importanti le collaborazioni di Salvia ranch di Savoia di Lucania, l’associazione il sorbo di Satriano di lucania, Arter e Fractis. Fonico Mastroberti Albino.

Gli interpreti della storia:

Maria: Lucia Ruggiero; Giuseppe: Nicola Monaco; Gesù: Antonio Morrone; L’Angelo: Carmen Monaco; Erode il grande: Donato Varallo; I Re Magi: Franco Spera, Savio Coppola, Rocco Giulino; Declamatore: Franco Laurino; Adamo: Renzo Pascale; Eva: Ilaria Cicchetti; Voce di Dio: Lucio Musciacchio; Scrooge: Vincenzo Amodeo; Tedofori: Iacopo Vuolo, Antonio Spera, Michele Romano; Interventi canori: Paola Vuolo .

A questi si associeranno oltre sessanta figuranti in costumi d’epoca che arricchiranno la serata.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*