Acerenza: A Palazzo Italia Bucarest attivo desk promozionale

Dopo la nuova promozione d’immagine ottenuta con la partecipazione al programma “Mezzogiorno in famiglia”, la trasmissione di intrattenimento in onda su Rai 2, Acerenza è promossa anche nei Paesi dei Balcani.

A Bucarest, presso Palazzo Italia, è attivo il Desk  “finestra sui Balcani”, che consente di avere immagini ed informazioni non solo per un soggiorno turistico ma anche sulle produzioni locali da poter acquistare. Uno strumento – spiega Giovanni Baldantoni, acheruntino doc – per far conoscere in Romania, Moldavia, Bulgaria, Ungheria il Borgo Attrattore che ha tutte le carte in regola per diventare una destinazione turistica. Un borgo , un popolo , tradizioni , storia e cultura ,  magica atmosfera di un tempo , per credere in programmi e progetti, favorendo inoltre la promozione delle tipicità storiche, culturali ,produttive che mediante l’ufficio di Bucarest proiettato nei Balcani potranno internazionalizzarsi . L’iniziativa di Palazzo Italia coinvolge oltre Acerenza, per ora Sant’Angelo Le Fratte, Vietri di Potenza, Picerno ma contatti sono in corso per coinvolgerne altri. Il nostro obiettivo – ha precisato Baldantoni – non è certo quello di alimentare nuova emigrazione quanto piuttosto di aiutare piccole e medie imprese lucane ad esportare e ad entrare nei mercati esteri.

La promozione di tutto ciò che è “made in Acerenza”, in particolare prodotti alimentari tipici e di artigianato è nella storia delle botteghe e delle attività, che è quasi sempre la storia delle famiglie che con impegno e costanza, ma anche con fatica nei momenti economici più bui, hanno creato e condotto attività produttive ed artigianali, tramandandone la passione alle generazioni successive e contribuendo alla ricchezza ed alla prosperità del territorio.

Stiamo registrando qui a Palazzo Italia – riferisce Baldantoni – grande curiosità ed interesse con numerose richieste di informazioni anche per il periodo delle festività natalizie. A colpire è la “genuinità” del borgo.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*