A Matera: “Quanto sei bella: unicità e bellezza della lingua italiana”

 

Sabato 1 dicembre, palazzo Bernardino a Matera

Quanto sei bella”: il complimento, nonché titolo del convegno in programma sabato 1 dicembre a Matera, non è rivolto a una donna dalle piacevoli fattezze, ma alla lingua italiana.

Perché del resto nessuna lingua viva ha, né può avere un vocabolario che la contenga tutta, massime quanto ai modi, che son sempre (finch’ella vive) all’arbitrio dello scrittore. E ciò tanto più nell’italiana (per indole sua). La quale molto meno può esser compresa in un vocabolario, quanto ch’ella è più vasta di tutte le viventi, scriveva Giacomo Leopardi.

La lingua italiana ha sempre affascinato e continua ad affascinare per la sua bellezza e unicità, anche nellepoca delle nuove forme di comunicazione digitale. Tra parole, significati e contesti lappuntamento è per sabato 1 dicembre 2018 alle ore 16.00 a Matera presso Palazzo Bernardini, in via Arco del Sedile n. 9, nei pressi dellAuditorium del Conservatorio, per lincontro Quanto sei bella. Unicità e bellezza della lingua italiana, organizzato dalla Società Dante Alighieri Comitato di Matera e dalla Società Filosofica Italiana Sezione Lucana.

Dopo i saluti di Pino Suriano, Presidente della Società Dante Alighieri Comitato di Matera, e di Nunzio Di Lena, Presidente della Società Filosofica Italiana Sezione Lucana, si parlerà di Parole che nascono, parole che scompaionocon unospite deccezione: Vera Gheno.

Vera Gheno è una sociolinguista, specializzata in comunicazione digitale. Traduttrice dallungherese, sua lingua madre, collabora con lAccademia della Crusca dal 2000. Insegna all’Università di Firenze, dove tiene da molti anni il Laboratorio di italiano scritto per Scienze Umanistiche per la Comunicazione, all’Università per Stranieri di Siena e presso la sede fiorentina del Middlebury College. È autrice di saggi scientifici e divulgativi e di due libri: Guida pratica allitaliano scritto (senza diventare grammarnazi)” e Social-linguistica. Italiano e italiani dei social network”.

Ad accompagnarla in questo viaggio nella lingua italiana con lintervento Perché sei tanto bellaci sarà Fyodor Montemurro, classicista e docente di Latino e Italiano presso il Liceo Scientifico G. Tarantinodi Gravina in Puglia (BA). Modera lincontro Maria Luisa Maino.

Ai docenti iscritti alla Società Filosofica Italiana che parteciperanno allincontro verrà rilasciato un attestato di partecipazione riconosciuto dal MIUR, valido ai fini dellaggiornamento professionale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*