Matera 2019, ItalAfrica: “Realizzare un tavolo permanente di cooperazione internazionale”

L’Istat, diffondendo ieri i dati dell’andamento turistico nel 2017, definito “un nuovo anno di successo” per il turismo del Belpaese, considerando la dinamica dei flussi per regione di destinazione, colloca la Basilicata al secondo posto con più 6,5% (subito dopo la Sicilia con più 7,3%) per gli aumenti relativi più consistenti in termini di presenze nello scorso anno. Ma l’89,5% delle presenze di quanti hanno scelto la Basilicata è fatta di residenti in Italia. Una ragione in più perchè il rinnovato e rilevante protagonismo annunciato da Confindustria in vista di Matera 2019 si indirizzi principalmente verso l’internazionalizzazione sia per attrarre flussi turistici da tutto il mondo che per favorire attività di import-export e di cooperazione economica tra pmi locali ed estere.
E’ questa la strategia della Camera di Commercio ItalAfrica, presieduta dall’ing. Alfredo Cestari, che intorno alla convinzione che la cultura genera economia intende contribuire ad accrescere l’attrazione verso l’estero e favorire tutte le opportunità per scambi culturali ed economici tra istituzioni ed imprese di Matera e della Basilicata con i Paesi dell’Africa centrale, dell’America Centrale e dell’America Latina. Iniziativa in stretta sintonia con quella di Confindustria che intende puntare su settori strategici ed innovativi – quali cultura, creatività, turismo, Ict, metalmeccanico, chimico-farmaceutico – proprio come abbiamo proposto di fare noi – sottolinea l’ing. Cestari – attraverso protocolli di intesa con istituzioni locali e regionali, Unibas-centri di ricerca, associazioni di imprese e categoria, che “a cascata” produca altrettanti protocolli nei settori della formazione (Unibas e Università dei Paesi Esteri), attività produttive (Camera Commercio Basilicata e Federazioni di imprese o enti commerciali dei Paesi), agricoltura (Coldiretti, organismi di settori esteri), sanità (assessorato regionale e Ministeri alla Salute dei Paesi coinvolti), turismo (Apt Basilicata e organismi di settore per i Paesi che interverranno). Al centro del nostro impegno la necessità che la Basilicata punti di più sulla cooperazione internazionale, per accrescere il “brand Matera 2019”. Per raggiungere questi obiettivi la Camera ItalAfrica sta lavorando per la presenza a Matera di ambasciatori, consoli, esperti diplomatici e Ministri di una cinquantina di Paesi dei continenti Africa e America promuovendo incontri specifici di settore. Una proposta nel metodo e nel merito fortemente innovativa soprattutto per superare le Iniziative sporadiche che pure ci sono state (e sono previste in futuro) a vari livelli a Matera e che hanno risentito dell’ assenza di coordinamento e programmazione. Il primo passo, attraverso la condivisione di tutti i soggetti istituzionali (Fondazione, Regione, Provincia e Comune di Matera), delle categorie imprenditoriali di ogni settore, di consorzi e singole imprese, è quello di realizzare un tavolo permanente di cooperazione internazionale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*