MATERA – De Ruggieri in consiglio comunale: basta guerre muscolari

De Ruggieri: Basta guerre muscolari, dialettica costruttiva per risolvere insieme i problemi della città

Un appello al senso di responsabilità politica delle forze presenti in consiglio comunale è stato lanciato dal Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, nel corso della seduta odierna dell’assemblea cittadina. Nel ringraziare i rappresentanti della città per la solidarietà espressa in apertura di seduta per le vicende familiari che lo hanno segnato in questi ultimi giorni, De Ruggieri ha preso la parola in occasione della discussione sul secondo punto all’ordine del giorno che prevedeva l’approvazione di una variazione al Bilancio di previsione 2018-2020.

“Sento ancora di più forte – ha detto – la necessità di trasferirvi queste considerazioni in questo momento angosciante per me, ma non vorrei che questa testimonianza di vita possa essere letta come una forma di debolezza del Sindaco. Credo che non sia più il tempo di guerreggiare in maniera sterile. Dobbiamo sforzarci di farlo nell’interesse della città. Abbiamo un compito che è in questa fase quello di esprimere, non la forza muscolare, ma quella propositiva delle diverse sensibilità presenti in Consiglio. Per questo motivo, mi sento di esprimere – ha aggiunto De Ruggieri – un invito al senso di responsabilità che, nel rispetto delle posizioni di ognuno di noi, non significa adesione incondizionata alle scelte dell’Amministrazione. Vi chiedo di essere eretici ma valutando la possibilità nel contempo di essere anche profetici. In questo periodo storico, in cui il mondo ci guarda, dobbiamo sforzarci di affrontare la salutare dialettica politica con spirito costruttivo, di evidenziare i giusti antagonismi rispetto ai progetti ma indicando quali siano i fini e gli obiettivi delle diverse posizioni. Solo così la politica riesce ad adempiere al suo ruolo più alto che è quello di risolvere i problemi della comunità”.  

Il Sindaco ha poi voluto affrontare il tema delle iniziative che si sono svolte e che si svolgeranno in futuro sul territorio comunale.

“Confesso che purtroppo – ha spiegato – non sono riuscito negli ultimi tre mesi a conservare la giusta lucidità per affrontare tutte le questioni legate al mio mandato. Sono però convinto che da questo momento non sia più possibile pensare che qualsiasi iniziativa possa atterrare nel centro storico che non è in condizioni di sopportare questo peso per una questione di spazi e di opportunità. Occorrerà filtrare le proposte a partire da quelle che pervengono per l’utilizzo dell’auditorium di piazza del Sedile, che non può essere il punto di approdo di tutto quello che si fa. L’auditorium ha le sue specificità che devono essere rispettate. Dobbiamo essere consapevoli che è necessario – ha sottolineato – governare le pressioni della comunità e avere il coraggio di bloccare le iniziative anche in presenza di provvedimenti già presi che possono essere revocati. Ammetto la debolezza del Sindaco rispetto a scelte compiute recentemente”.

De Ruggieri ha infine esortato, esaminando il punto in questione, assessori e dirigenti “a prestare la giusta attenzione al contenimento della spesa energetica del Comune. Vi è il dato obiettivo della sconfitta che abbiamo dovuto subire sui progetti di finanza presentati sull’argomento che non avevano elementi concreti per la gestione del problema. Non è più possibile che l’Amministrazione possa affrontare costi di queste dimensioni che impattano sul bilancio comunale. Scusate – ha concluso il Sindaco rivolgendosi ai consiglieri – il tono che forse giudicherete antiquato rispetto alle modalità di svolgimento dell’attuale politica ma vengono da una persona che ha sofferto in questa fase un dramma personale che lo ha costretto a riflettere su molte questioni e che ha dato maggiore senso alle mie esortazioni”.

Il Consiglio comunale ha dato il via libera a maggioranza dei presenti, alle variazioni di Bilancio e in precedenza aveva ratificato la delibera di giunta per il finanziamento del progetto di riqualificazione della villa comunale attraverso l’applicazione dell’avanzo di amministrazione per un importo di 802mila euro circa. L’assemblea è attualmente in corso per la discussione degli altri punti all’ordine del giorno.

Matera 26 novembre 2018

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*