Matera 2019, una luce da ogni cittadino

Proseguono i laboratori con la comunità per illuminare i quartieri e realizzare le baglight. La presentazione alla città mercoledì 28 novembre alle ore 17.30 nell’Ospedale Madonna delle Grazie  

Ogni cittadino si prepara a farsi luce diventando un protagonista della cerimonia di apertura di Matera Capitale europea della cultura in programma il 19 gennaio del 2019. Sarà presentato alla comunità il 28 novembre alle ore 17:30 presso l’auditorium dell’ospedale di Matera “Madonna delle Grazie” (si accede dall’ingresso principale dell’ospedale) l’avanzamento dei lavori del progetto di Matera 2019 Lumen/Social Light, attraverso il quale i cittadini sono coinvolti nella costruzione di oggetti luminosi per allestire la città nel suo anno da Capitale Europea della Cultura. Nella circostanza sarà resa nota la mappa di tutti i luoghi della città dove si terranno i laboratori.

In particolare verranno presentati i laboratori iniziati a ottobre e che fino alla fine di dicembre daranno vita a due tipi di oggetti luminosi: i map-pointer, ovvero i gradi puntatori utilizzati nelle mappe digitali che saranno istallati in diversi punti della città e le bag light, ovvero delle borsette luminose portatili con cui illuminare le case di ciascun cittadino e intere strade di Matera. A ciò si aggiungerà anche il tema delle luci natalizie istallate in città e selezionate da Giovanna Bellini, la light designer che ha ideato tutti gli oggetti luminosi di Lumen/Social Light.

All’incontro prenderanno parte Paolo Verri, direttore generale, e Rossella Tarantino, manager sviluppo e relazioni della Fondazione Matera Basilicata 2019, Giuseppe Montagano, commissario Asm Matera, Domenico Andrisani, presidente dell’Associazione Festa della Bruna, il project manager Tommaso Santoro Cayro, Calia, partner del progetto, la light designer Giovanna Bellini, l’Assessore al Turismo del Comune di Matera, Mariangela Liantonio, e tutte le associazioni e le scuole coinvolte nei laboratori. Lumen/Social Light è realizzato grazie al contributo di Enel e Calia Italia. L’incontro terminerà alle 19.30.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*