Picerno: Malviventi in fuga, inseguiti dai carabinieri, abbandonano veicolo rubato e refurtiva.

I Carabinieri della Stazione di Picerno e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Potenza, con l’ausilio dei militari delle Stazioni di Vietri di Potenza e Balvano (PZ), nel corso di mirati servizi preordinati sull’intero territorio del Comando Provinciale di Potenza, a seguito di segnalazione pervenuta al Numero Unico di Emergenza 112, sul Raccordo Autostradale Potenza – Sicignano degli Alburni (SA), si sono lanciati all’inseguimento di un Fiat Doblò asportato poco prima in Picerno, intorno alle 3 di notte.

L’allarme è scattato a seguito della telefonata ai Carabinieri effettuata da una delle vittime e dopo che i malfattori, nelle pertinenze di altre due case, si erano impossessati di una Lancia Y, rinvenuta a breve distanza dai Carabinieri, di una Volkswagen Golf ed altri vari arnesi da lavoro, rubati nell’officina di un meccanico.

Le immediate ricerche nella zona attivate dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Potenza, col sopraggiungere dei Carabinieri, hanno indotto i delinquenti ad abbandonare repentinamente la zona, raggiungendo il raccordo autostradale, ove sono stati intercettati dal personale dell’Aliquota Radiomobile di Potenza che si è lanciato al loto inseguimento ad altissima velocità, per circa 20 chilometri, in direzione del salernitano.

Gli occupanti della Golf, che precedeva il Fiat Doblò, sono riusciti a dileguarsi, grazie al conducente del Doblò che ha tentato più volte di speronare l’autovettura dell’Arma e farla fuoriuscire dalla carreggiata.

Giunti a poco più di un chilometro prima dall’uscita di Sicignano degli Alburni (SA), il conducente del Fiat Doblò, oramai stretto nella morsa dei militari, col veicolo in movimento, si è lanciato all’esterno, dal lato passeggero, abbandonando il mezzo che, dopo circa un chilometro, ha arrestato la corsa in un canale di scolo delle acque, nel comune di Buccino (SA). Lo stesso, approfittando dell’oscurità, si è dileguato nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce.

Nell’automezzo i Carabinieri hanno rinvenuto tutta la refurtiva asportata in Picerno, successivamente restituita ai legittimi proprietari.

Quest’ultimo episodio rende evidente l’importanza della segnalazione ai Carabinieri, in particolare al Numero Unico di Emergenza 112, di modo che nell’ambito delle attività preventive e repressive che, soprattutto nell’arco serale – notturno i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza stanno intensificando in tutto il potentino, possa essere dispiegata sul terreno una tempestiva reazione, sfruttando al massimo le Stazioni Carabinieri, quale fondamentale presidio di sicurezza per le numerose comunità locali, oltre a tutte le componenti dell’organizzazione territoriale dell’Arma destinate al controllo del territorio.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*