Metaponto: Finti poveri scoperti dalla Gdf

L'identità - Le risorse strumentali

I militari della Brigata di Metaponto, nell’ambito delle attività volte alla tutela della spesa pubblica, hanno effettuato numerosi controlli della specie, elaborando le informazioni contenute nelle numerose banche dati in uso alla Guardia di Finanza. L’approfondimento di ciascun contesto, calibrato sull’esame del contenuto delle dichiarazioni “ISEE – Indicatore della Situazione Economica Equivalente”, ha consentito di scoprire 23 soggetti che hanno richiesto e ottenuto “erogazioni o agevolazioni” attestando stati di indigenza non veritieri. Per i 23 finti poveri, oltre alla denuncia alla competente Autorità Giudiziaria, è scattata la segnalazione agli enti erogatori per la revoca del beneficio e il recupero delle somme già percepite fraudolentamente.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*