A Matera la presentazione del libro “Dal Cortile” di Nicola Savino

“Dal Cortile” è il titolo dell’autobiografia di Nicola Savino, sindacalista e dirigente politico, che sarà presentata al circolo “La scaletta di Matera”, martedì prossimo 20 novembre alle ore 18.00. A comunicarlo in una nota, il circolo “La scaletta”.

Il volume – si legge- è un racconto sincero e appassionato delle tappe significative della vita dell’autore, che restituisce uno spaccato dell’Italia degli ultimi cinquant’anni, un Paese contraddistinto da profonde trasformazioni vissute in prima linea. La narrazione prende il via dalla domanda di suo nipote Nicolas, curioso di conoscere la storia del nonno, immediatamente invaso dai ricordi. L’infanzia a San Mauro Forte con la famiglia contadina, le scuole superiori a Taranto, i primi timidi tentativi di corteggiamento e il sogno di lavorare in Fiat a Torino, poi realizzato,fino all’ esperienza a Matera come Segretario provinciale prima della CGIL e poi del Partito comunista, l’incontro con Giorgio Amendola, l’emozione per la morte di Berlinguer e la lettera di ringraziamento di Nilde Iotti, gelosamente custodita,per l’impegno politico svolto. Filo conduttore del racconto autobiografico – è scritto nel comunicato – è il cortile, inteso da Savino come un luogo dalle piccole dimensioni che attraverso le nuove tecnologie può diventare trainante per il sistema, fungendo da laboratorio sociale e politico.Una storia di vita dedicata ai nipoti e alle nuove generazioni che si conclude con un messaggio di speranza, ripartiredal cortile, una dimensione ideale umana e politica per ridare slancio e fiducia alla politica, ritrovando quelle passioni sociali positive che ormai sembrano perdute.

Dopo i saluti di Francesco Paolo Vizziello, presidente del circolo, dialogherà con l’autore il saggista Domenico Calbi, presidente dell’associazione culturale “A. Olivetti” Matera. La presentazione del libro sarà arricchita dalle letture dal testo a cura di Giovanna Staffieri e dalle note di Sandro Savino.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*