Sorpresi a chiedere denaro ai cittadini ma in macchina nascondono arnesi da scasso. I carabinieri denunciano quattro persone.

I Carabinieri della Stazione di Senise hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lagonegro (PZ) quattro persone, di età compresa fra i 38 ed i 53 anni, tre delle quali gravate da specifici precedenti per reati contro il patrimonio, ritenute responsabili di possesso di chiavi alterate o di grimaldelli atti allo scasso.

In particolare, i Carabinieri, in tarda serata, durante l’esecuzione di mirati servizi nel centro abitato di Senise, preordinati su tutta la provincia, finalizzati alla prevenzione e contrasto dei delitti contro il patrimonio e le fasce deboli, hanno individuato quattro persone – due uomini e due donne – tutte di Napoli, le quali, per strada, soprattutto avvicinando anziani, chiedevano denaro ai passanti.

Gli accertamenti eseguiti dai militari hanno permesso di risalire al veicolo che avevano in uso, una Ford Fiesta, al cui interno, a seguito di accurata perquisizione, occultati all’interno del bagagliaio, sono stati rinvenuti e sequestrati una serie di arnesi da scasso, tra cui vari tipi di chiavi e pinze.

L’episodio ripropone l’importanza del controllo del territorio e le numerose attività di istituto che il Comando Provinciale Carabinieri di Potenza sta intensificando sfruttando al massimo le proprie potenzialità, che derivano principalmente dalla presenza capillare delle Stazioni Carabinieri in quasi tutti i centri.

Si coglie l’occasione per ricordare che la collaborazione e le tempestive segnalazioni al Numero Unico di Emergenza 112 o alle Stazioni Carabinieri presenti sul potentino divengono fondamentali per consentire ai militari di effettuare tempestivi interventi in situazioni analoghe od orientare al meglio le indagini nel caso in cui i reati siano appena stati consumati.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*