A Statte: Ti amo da morire: imparare a leggere i segnali della violenza

Lunedì 12 novembre 2018, alle ore 18.00, quinto evento della rassegna “Dalla resistenza alla resilienza #nonsolo25novembre”: appuntamento a Statte presso l’Auditorium della Scuola Media “Leonardo da Vinci”

Una donna uccisa ogni tre giorni. Oltre cento donne in Italia, ogni anno, vengono uccise da uomini, quasi sempre quelli che sostengono di amarle. E’ una vera e propria strage. Ai femminicidi si aggiungono violenze quotidiane che sfuggono ai dati ma che, se non fermate in tempo, rischiano di fare altre vittime: sono infatti migliaia le donne molestate, perseguitate, aggredite, picchiate, sfregiate. Quasi 7 milioni, secondo i dati Istat, quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso. E se la violenza fisica è immediatamente riconoscibile, all’interno di una relazione di coppia ne esistono altre così subdole e striscianti che a volte sono fraintese con la “normalità”.

Ma come riconoscere i campanelli d’allarme di questi atteggiamenti?

Se ne parlerà lunedì 12 novembre, alle ore 18.00, a Statte, presso l’Auditorium della Scuola Media “Leonardo da Vinci”, nell’incontro pubblico “Ti amo da morire: imparare a leggere i segnali della violenza” organizzato dal Centro Antiviolenza “Rompiamo il Silenzio” con il sostegno dell’Ambito Territoriale n. 2 e del Comune di Statte.

Dopo i saluti del Sindaco di Statte Francesco Andrioli e l’Assessora alla Cultura Debora Artuso, interverranno Angela Lacitignola, Responsabile del CAV Rompiamo il Silenzio, Antonia Palmisano, Psicologa del CAV Rompiamo il Silenzio e Rosa Sciuto, assistente sociale e componente dell’equipe multidisciplinare integrata.

La serata si aprirà con un momento teatrale a cura di Giovanni Guarini e Delia De Marco del Teatro Crest.

L’evento si inserisce nella ricca rassegna “Dalla Resistenza alla Resilienza #nonsolo25novembre”, dieci giorni – dall’8 al 17 novembre – di incontri, riflessioni, presentazioni di libri, appuntamenti teatrali e concerti in dieci comuni della provincia di Taranto per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della disuguaglianza di genere e sulla violenza che ne consegue.

Di seguito il programma completo “Dalla resistenza alla resilienza” nell’Ambito Territoriale di Massafra:

Giovedì 8 novembre – Palagiano (Sala video dell’I.I.S.S. Bellisario-Sforza): Incontro Pubblico La resistenza della differenza. Saluti di Domenico Pio Lasigna, Angela Liverano. Interventi di Irene Strazzeri, Angela Lacitignola, Antonia Palmisano

Sabato 10 novembre – Massafra (Teatro Comunale Resta): Faraualla in concerto. Saluti di Maria Rosaria Guglielmi, Paola Cellamare

Martedì 13 Novembre – Mottola (Istituto Comprensivo Manzoni): Incontro con gli alunni “Linguaggio e stereotipi” a cura di Donatella Caione (Matilda editrice) e Antonia Palmisano

Mercoledì 14 Novembre – Massafra (Centro antiviolenza Rompiamo il Silenzio): Laboratorio di Caviardage rivolto alle donne del Centro antiviolenza a cura di Patricia Zapata

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*